Without you

YEARNING FOR THE SUN – DESIDERARE IL SOLE

Sogno ancora, soltanto pioggia nera.
Fa freddo. La mia via è caliginosa.
La morte mi sta sempre accanto.
I cieli piangono e io sto svanendo.
Dovrei unirmi a questo pianto?
Ora non posso negare che potremmo volare.
Ma di chi è la colpa?
E’ solo un altro giorno.
Solo un’altra notte di disperazione senza il tuo sorriso.
Ho bisogno del tuo calore.
Sogno ancora, soltanto pioggia nera.
Fa freddo. La mia via è nuvolosa.
Eri il mio sole e lo sei ancora. Lo so.
Ma questa è la fine.
Puoi portarmi più in alto, ma non puoi più salvarmi.
Non provi quest’amarezza
e il sapore delle lacrime?
Sto solo cercando di vivere,
ma il tentativo mi uccide,
perché la mia anima diventa cenere accanto al tuo fuoco.

LIVING IN ME – VIVE IN ME

Credo nella devozione
e tu non potrai più uccidere le mie emozioni.
Posso vivere con il silenzio
e abbandonare questa violenza glaciale.
La luce della mia vita vive dentro di me.
Perduto nei miei occhi è lo spirito che mi sta sopra.
Sono persa nel pianto e sempre in uno stato di bisogno.
Tutte le mie bugie hanno distrutto
le gelide lacrime della malinconia.
Possiamo camminare verso l’alba,
non troppo distanti dall’amore.
La luce della mia vita vive dentro di me.
Una pioggia di dolci lacrime nel mio cuore
consuma tutti i sogni.
La notte più buia è nella mia mente
e non ho mai abbastanza tempo.

LOST SUNRISE – ALBA PERDUTA

Posso aspettare con fatica,
ma credo che vedrò i tuoi occhi.
Eppure il volto plastificato che c’è dietro
mi porterà nell’aldilà
e m’impedirà di provare amore.
Ti sento. Non c’è più tempo per il dolore.
Le ombre si muovono tutt’intorno
e io ho bisogno di vedere i tuoi occhi.
Ti sento. Non serve seguirti.
Portami fuori dal tempo.
Ho bisogno di vedere i tuoi occhi.
Posso aspettare con fatica,
ma credo che vedrò il tuo sorriso,
insieme alle tue ali sporche.
Portami verso l’alba.
Non proverò più amore.

THE SKIN OF THE UNIVERSE – LA SUPERFICIE DELL’UNIVERSO

Le mie riflessioni sono specchi frantumati.
Ho perso la connessione con me stessa.
Un sole cadaverico. La speranza dell’esistenza.
La follia, potresti considerarla un rifugio.
Non esistono sentimenti.
Solo emozioni e giorni vuoti che stanno per spegnersi.
E torri solitarie di errori reiterati che tornano indietro
nel tempo e che posso ricordare.
Se fissi la superficie dell’universo
capisci che non le appartieni.
Preghi.
Puoi incolpare te stesso di tutti i misteri
e continuare a crollare.

REACH THE SKY – TOCCARE IL CIELO

Perché mi stanno aspettando?
Mi piacerebbe sapere come toccare il cielo.
Il vento bacia la mia anima arrabbiata,
ma loro non sconvolgeranno il mio mondo immacolato.
Perché mi stanno chiamando,
su questa grande strada verso il cielo fragoroso?
Il sonno non verrà mai per questo mondo.
Dovrò seguirli tutta sola.
La dolcezza sta emergendo.
La vendetta questi giorni non è consentita.
Abbiamo perso ogni desiderio,
ma voleremo comunque.
Di sicuro toccheremo il cielo
e ci sarà luce sul mio sentiero.

LET ME GO – LASCIAMI ANDARE

Immagina che il mattino sia immerso nel sole.
Pieno di fede, parli come chiunque altro.
Chiudi gli occhi. Fai finta di essere giovane e orgoglioso.
Sarà sufficiente a rendere liberi tutti gli stupidi innamorati,
giovani e orgogliosi, come lo sono io?
Vattene o subirai tutte le tragiche crisi della mia follia.
Chiudi gli occhi e lasciami andare.
Ti dico che non ho mai fatto parte della tua realtà
e so che a te non è mai importato.
Tutto da solo hai distrutto i miei sogni.
Il dolore scorre. L’apparenza inganna.
Senza di te non riesco a respirare.
Senza di te non posso provare niente.

TASTE OF SHAME – IL SAPORE DELLA VERGONA

Non so sostentare niente, a parte il fuoco nei tuoi occhi.
Quando guarderai in alto, con la sofferenza dei tuoi piccoli peccati,
mi donerai un altro giorno di disperazione
e un’altra notte di pianto.
Puoi anche ingoiare la mia angoscia.
Non c’è più tempo per credere.
Lasciati indietro le lacrime.
Sai quello che devi sapere.
Lasciami modellare la tua mente come ho già fatto prima.
Liberami dall’odio. L’amore è ancora la tua ragione di vita
e la cosa più difficile da accettare restano le tue bugie.
Il tuo abbraccio. Tutti i tuoi ricordi della vita.
Il sapore della vergogna sulle tue labbra. Tutto è così intenso.
Mi donerai un altro giorno di disperazione
e un’altra notte di pianto.
Desidero qualcosa di più,
ma mi sto prendendo in giro.

WITHOUT YOU – SENZA DI TE

Ore catartiche mi fanno sentire impura.
Sono pronta a lasciare il mondo.
A lasciarlo da sola.
Il futuro è vuoto e sta cancellando ogni momento.
Continua a far girare il mondo a lungo, amore.
La passione prevale sui minuti.
Le stagioni si dissolvono, come condannate.
Non ho mai creduto nell’alba.
Non ho mai fatto pianti silenziosi.
Non ho mai raccolto le mie lacrime,
né ho mai avuto paure simili.
Incontaminate visioni senza speranza. Voci di virtù.
Le stelle precipiteranno sull’ultimo uomo rimasto.
Le brevi ore di sonno volgono al termine.
Buonanotte.
Sento che va tutto bene.
Suoni silenziosi cercano dove posarsi,
pronti a lottare e l’anima grida nella notte.

THE GAME – IL GIOCO

Tu sei il freddo. Io le stelle in fiamme.
E’ solo un gioco.
Uno strano gioco di dolore e sofferenza.
Non ti fidare delle mie labbra.
Non vincerai mai questa guerra.
Sei il mio peccato più dolce, ma non provare nessun rimorso.
Vedo la tua sconfitta imminente in questo gioco senza fine.
Le mie promesse sono come ombre sulla sabbia bagnata.
Non essere timido ed esitante nell’unirti al mio piacere.
Devi soltanto essere il mio amore stanotte.
Il sogno è realizzato. Il sogno ha un nome,
ma tu non ne troverai traccia e io non sarò mai più la stessa.
In ogni tuo pensiero
e in ogni scintilla di luce
potrai percepire il mio respiro
e il mio spirito che splende luminoso.
La tentazione è dappertutto. La sento nell’aria.
Lo capisci? Non ho più energie, ma non me ne importa.

MY FRAGILE WINTER DREAM – IL MIO FRAGILE SOGNO D’INVERNO

Lo sai che sto morendo
nel tempio di cristallo dei miei sogni.
La mie lacrime si sciolgono in acque nere,
lungo la corrente gelida.
Devo essere più forte.
Sento le tue dita fredde.
Queste ombre sono come te
e io non comprendo il tuo mondo.
L’inverno seppellirà sotto la neve il mio dolore.
Non hai mai condiviso la mia sofferenza
e non la condividerai mai più.
Il buio è così profondo e nessun sole risplende,
ma in questo fragile sogno tu sei mio.
Gli specchi si sono infranti.
Le stelle sono morte e non ci daranno più luce.
C’è paura dell’oscurità.
Vorrei che potessi fidarti del mio intuito.
Consumata dal tuo amore e dall’odio ti prego:
“Lasciami andare! Lasciami rimanere!”

Lascia un commento