Rebuild

SICK CHARADE – UNA FARSA NAUSEANTE

Sono davvero stanca delle tue parole!
Risucchi l’aria dai miei polmoni.
Mi lasci ammutolita.
Scuoti ogni verità fino a farla sanguinare.
Alzi la polvere e pianti i tuoi semi.
Non pensi. Non batti ciglio. Obbedisci e basta.
E’ solo un’altra farsa nauseante.
Se non sai per cosa stiamo lottando,
allora non ti seguirò più.
Sparisci dietro le maschere che ti sei costruito!
I miei occhi ora sono spalancati
e posso vedere attraverso la tua farsa nauseante.
Tutte le tue favole sono piene di bugie
e noi siamo prede ignoranti della tua saggezza,
che diffondi come una malattia.
Sbarazzati delle tue opinioni!
Ripeti soltanto ciò che dicono gli altri,
mentre te ne stai lì in ginocchio.
Non siamo così deboli da non riuscire a sollevare i pugni.
Di fronte a una tale ignoranza non ce ne staremo zitti!
Non ce ne staremo buoni e tranquilli!

BREAK OUT – EVADERE

Devi tentare o non lo scoprirai mai!
Non aver paura di ciò che significa evadere
e non guardarti indietro, perché troverai soltanto dubbi su te stesso!
(Tutto quello che fanno è trascinarti in basso).
Fai un passo e comincerai a capire!
Non cedere se iniziano a chiamarti!
Questa è la tua occasione per risplendere.
(Non permettergli di trascinarti giù!)
Anch’io sono qui ad affrontare le mie paure.
E’ adesso che tutto comincerà a cambiare!
Non scapperò mai più.
Questa è la strada che abbiamo preso e andrà tutto bene.
Questa è la mia scelta e non mi vedrai mai più scappare.
Per trovare la voce a volte devi urlare
e fargli sapere esattamente chi sei.
Fai sentire la tua voce e non lasciare mai che la sovrastino!
(Non lasciare che ti zittiscano!)
Questo è quello che ci vuole!
Nessuno dovrà riuscire a metterti a tacere.
E’ una situazione stimolante
e ognuno dovrà sapere che questo è il tuo momento di risplendere.
(Non permettergli di trascinarti giù!)
In un modo o nell’altro è una questione di tempo.
E’ una questione di ciò che hai dentro
e qualche volta devi esternarlo.
Alzati! E’ il tuo momento!
Ora toccherai con la punta del piede il confine.

PAIN KILLER – UCCIDERE IL DOLORE

Nel nome dell’amore,
non ho paura di quello che potresti farmi.
Nascondo le mie lacrime,
sebbene ne porti tracce sulle maniche.
Non posso cancellare quello che mi hai fatto.
Volevo che mi amassi,
anche se sembrava che nel cuore fossi sempre ferita.
Non posso cancellare quello che mi hai fatto.
Devo uccidere il dolore!
Uccido il dolore in nome dell’amore.
Le mie ferite ora non mi fanno più male.
Sono lontane nel passato.
Le ho lasciate andare.
Riesco a capire chi sono
e sembra che riesca a capire persino dove mi trovo.

FOUND – RITROVATO

Qualcosa è cambiato e hai smesso di tentare.
Niente sembra avere più valore,
nemmeno i sentimenti che hai deciso di ignorare.
Allora vai in pezzi e inizi a pregare.
La vita è stata crudele e ti chiedi se troverai la tua via.
Trova la via! Trova la tua strada!
Quando perdi la testa
ti sembra che non ci sia nessuno accanto a te
e ti senti perduto nel tuo mondo malinconico.
Vivi come se fosse finita.
Quando smarrisci la speranza, te ne accorgi.
Sei perso, ma puoi sempre essere ritrovato.
Non smettere mai di tentare e non arrenderti a ciò che sei!
La grazia di Dio e l’amore che cerchi non sono poi così lontani.
Allora potrai vivere la tua vita e sapere che non sei solo.
Vale la pena credere!
La fede ti aiuterà a ritrovare la via di casa.
Trova la via! Trova la tua strada!
Ogni volta che le cose andranno male, io ci sarò.
Quando tutto sta per crollare, ne sono consapevole.
Sei perso, ma puoi sempre essere ritrovato.

UP FROM THE ASHES – SU DALLE CENERI

E’ il momento di guardarmi negli occhi.
E’ il momento di leggere tra le righe.
Pensavi di avermi abbandonata qui morta,
ma io non lo sono ancora.
Non ho più nulla da perdere
e ho ancora tutto da dimostrare,
dopo quello che mi hai fatto passare.
Ehi! Sì! Sono pronta a combattere!
Non mi arrenderò! Non sarà così facile!
Continuerò a vivere e a respirare.
Sanguinerò coi miei ultimi rimorsi,
perché a volte si deve far consumare il passato
per potersi risollevare dalle ceneri.
E’ il momento di aprirsi un varco tra la polvere.
E’ il momento di seppellire ciò che fa male.
Dio, aiutami a lasciarmi tutto alle spalle!
Devo sopravvivere.

OUTSIDE LOOKING IN – FUORI A GUARDARE DENTRO

Il vuoto è intorno a me, tutt’intorno
e i muri mi si stringono addosso.
Mostrami un modo per tentare!
Concedimi di custodire la tua fiamma!
Dimmi che c’è qualcosa di più di questo!
Perché io so che questo posto non è casa mia.
E’ come se fossi fuori a guardare dentro.
Riportami alla vita!
Vedo il Paradiso nei tuoi occhi.
In un mondo di sogni infranti, mi hai dato qualcosa in cui credere.
Vedo il Paradiso nei tuoi occhi
e non voglio vivere stando fuori a guardare dentro.
Non voglio vivere incastrata in questa crepa.
Voglio cercare di capire che cosa è davvero l’esistenza.
Mostrami un segno di vita! Dammi una spiegazione!
Qualcosa dentro di me vorrebbe perdonare.
Accendi una luce e io non potrò più distogliere lo sguardo!
Non voglio fare resistenza. Questa volta voglio cambiare!
Posso finalmente vedere in modo nitido ciò che mi hai mostrato.
Che tutto il dolore un giorno molto presto verrà cancellato.

REBUILD – RICOSTRUITO

Pezzo dopo pezzo, sto perdendo la pelle
e lascio tracce del danno che ho dentro.
Ho più o meno fatto la vittima.
Ho camminato sull’asse e sono caduta di sotto.
Portami su e poi buttami giù,
se è questo che serve per ricostruirmi!
Getta via questi cocci
e salva quello che resta della mia anima!
(Perché non capisco l’errore).
Mi ascolti da quelle acque lontane e via dicendo?
E’ una questione di fortuna o è il destino di tutti noi?
Devo raccogliere i miei frammenti con le mie stesse mani
o devo andare verso la luce a un tuo comando?
Ho bisogno che mi ascolti!
(Perché non capisco l’errore).
Mi stai ascoltando da quelle acque lontane?

SMOTHERING WALLS – PARETI SOFFOCANTI

Un altro giorno sprecato.
Menomato dalla mia perdita di spirito.
Sono ancora sulle ginocchia e la mia anima è logorata.
Cerco un po’ di limpidezza nel profondo di questa disperazione.
Non c’è nessun altro che io possa incolpare
e allora urlo il tuo nome.
Portami più in alto, cosicché possa abbattere queste pareti soffocanti!
Rompi queste costole! Frantumale!
Fa che io possa sopraffare questi demoni che stritolano la mia ragione!
In questa prigione interiore dammi la forza!
Liberami da me stessa!
Sento che il tuo richiamo può distruggere queste pareti opprimenti.
La mia innocenza è pronta a spazzare via le ceneri dei miei eccessi
e il senso di colpa che ne deriva.
L’ombra delle mie catene e le tentazioni
tagliano esattamente al centro di una ferita aperta che non posso ignorare.
Ma ora riesco a riconoscere questa benedizione indecifrabile.
Liberami!

SHATTERED – IN FRANTUMI

Non posso più aspettare la redenzione nei tuoi occhi.
Non posso più mercanteggiare con la verità che sento dentro.
Prendi la tua freccia spezzata e lanciala in cielo!
Ora sei tu quello debole che si domanda il perché.
Mi hai mandato in frantumi, ma io sono più forte.
Rimetterò insieme i pezzi soltanto per vedere se coincidono.
Mi hai mandato in frantumi, ma io sono più forte di tutto questo.
Sto già migliorando e tu sprechi solo il tuo tempo.
Basta accettare i ceppi delle tue parole che mi incatenano a terra!
Basta vivere nella paura che diffondi intorno a te!
In modo assolutamente consapevole mi hai aggredita,
ma presto scoprirai che io non posso essere spezzata
e che tuttavia odio lasciarti affondare.
Hai cercato di farmi credere che fossi la parte migliore di me.
Le tue parole mi hanno lacerata,
ma ora ho capito che io ti ho dato amore e tu bugie
e che la peggiore parte di me eri tu.

DEVIL ON YOUR BACK – IL DIAVOLO SULLA TUA SPALLA

Ho perso l’orientamento, come fossi disconnessa.
Inutile prendersi in giro. Il danno è fatto.
E’ stato perseguito dal desiderio e consumato dal fuoco.
Non puoi lasciar perdere. Stai perdendo il controllo.
Prendilo da me! Assaporalo!
Mi sento come se tu fossi conscio di ciò che provo.
E’ il diavolo sulla tua spalla che pensavi di aver sepolto nel passato.
Mi sento come se tu fossi conscio di ciò che provo.
Come se fossi aggrappato alla vita, con i denti nella carne.
Sai come mi sento?
Sei protetto, come fossi risorto, ma continui a rifiutare la realtà.
La tua disperazione è una falsa fissazione.
Ti appesantisce e ti riporta sempre indietro.
Va via dalla mia spalla!

BRANDED – MARCHIATA

Hai sepolto il tuo passato.
Evita di riesumare anche il mio!
Perché ti preoccupi di chiedere quando hai già deciso?
Fa pure! Etichettami senza concedermi un secondo sguardo!
Sarà semplicemente un’altra favoletta nel tuo libro delle fiabe.
Ogni curva è una lezione che ancora devi imparare.
Non ti permetterò di dirmi chi sono.
Hai cercato in tutti i modi di trattenermi,
marchiata dalle tue menzogne, simili a spine paralizzanti.
Potevi darmi qualcosa di meglio delle tue lettere scarlatte strappate.
Risparmia il fiato e giudica te stesso!
Il tuo respiro è freddo.
Il gioco ha inizio e il peso dei tuoi inganni abbatte tutto ciò che c’è all’interno.
Apri gli occhi!
Questa verità è immortale: odi ciò che non riesci a capire.
Pensi di conoscermi, ma non sai chi sono.
Risparmia il fiato e giudica te stesso!

Lascia un commento