Leaves of yesteryear

LEAVES OF YESTERYEAR – FOGLIE DELL’ANNO SCORSO

(E’ sempre la solitudine).
Come crociati di spazi vuoti,
nati durante un inseguimento
che dura da una vita,
sento ancora i soldati marciare.
Marciano dall’oltretomba.
Venite da me!
Vi chiedo un po’ di fede.
Un piccolo assaggio di ciò che sarà.
Il cuore e l’anima si compenetrano,
mentre cala l’inverno e le stelle si allineano.
La mente prevale sulla materia.
Siamo le foglie dell’anno scorso.
Dove la solitudine si ciba 
delle briciole che ci siamo lasciati indietro,
spero che ricordiate il mio nome.
Venite da me!
(Non è successo nulla qui
che vi possa salvare.
Continuo sempre a sperare.
E’ sempre un testimonianza di noi.
E’ sempre la solitudine).
Guardatemi attraverso 
e proseguite il cammino!
Al di là della vostra rabbia,
proseguite il cammino!
Onde di dolore. Le avvertite?
Benedetti o tormentati, non c’è più tempo.
Il sapore dell’amore alcuni lo hanno sprecato.
E’ stato perdonato, ma non dimenticato.
Il sole ancora sorge per i vivi.
Unitevi a me! Nascondetevi dentro di me!

SENTINELS – SENTINELLE

Parlavano dell’ombra più triste.
Un vecchio nemico di mille anni,
di quando l’uomo s’inchinò alle anime del nuovo mondo.
Un’eredità di mille anni.
Parlavano dello scettro che ci giudicava
e che radeva al suolo i nostri giovani.
I folli conducevano i sani all’altare
e con una parola soltanto
un nuovo re veniva incoronato.
(Cercate e poi troverete!)
(Tenete il gregge sotto controllo!)
Sono talmente cieco da non vedere?
Le sentinelle del caos.
Perché la verità vi renderà liberi.
Le sentinelle del caos.
Cammino sul sentiero che mi è stato dato.
Cammino in mio nome.
Parlo quando vengo interpellato,
tutto sotto lo sguardo del Primo.
Seguite il mio comando!
State rimuginando tra dubbi e pensieri.
Un dato di fatto con verità alternative.
I vecchi demoni non stanno più in nostra compagnia.
Sono online e plasmano la nostra giovinezza.
(Cercate e poi troverete!)
(Tenete il gregge sotto controllo!)
Guardate! Abbiamo un nuovo re!
Mostraci la via e ti seguiremo ciecamente.
E’ il codice sorgente di Dio stesso.
Verso il futuro! Nella vostra mente!
Guardate le ricchezze che vi assicuriamo!
Non c’è nulla come una sconfitta onesta.
Questo è il messaggio che non potete ignorare.
E’ questo che regola una soppressione alternativa.

MY DARK REFLECTIONS OF LIFE AND DEATH – LE MIE OSCURE RIFLESSIONI SULLA VITA E SULLA MORTE

Il dolore.
Il dolore è autoinflitto, ma non la sua causa.
Desidero avere del tempo,
ancor prima che mi sia dovuto
e sono così stanco di reggermi sulla disperazione.
Giudicatemi per ciò che sono!
Rincuoratemi per cio che sono!
Ricordatemi adesso per ciò che ero
e perdonatemi per ciò che sono diventato!
Quando le ombre parlano di ricordi
resto solo nel mio mondo buio e triste,
circondato dal freddo abbraccio della tentazione.
Un serpente di stimoli e menzogne.
Dove conduce il mio cammino?
Dovrei farmi sedurre dalla luce
o dovrei rimanere nell’oscurità tutto solo?
La luce del giorno di un giorno di tenebra.
Non sarò mai più fiducioso.
Non sono fatto per te.
Non sono fatto per loro.
Né per la luce, né per la vita.
Addio al mondo del sole!
Nell’aldilà ci rincontreremo ancora, oltre l’esistenza.
Sto svanendo e la vita si prosciuga.
Ciò che era
e ciò che avrebbe potuto essere.
Angelo di luce dalle bianche ali!
Fammi desiderare di essere un tutt’uno con la luce!

HOUNDS – SEGUGI

Non voglio sapere.
Ho spento tutto.
Questa è la mia libertà,
finché ci sei tu intorno.
Ciò che un tempo credevo vero
mi ha sempre riportato da te.
Potresti pensare che avrei dovuto saperlo.
Non c’è nessuno qui,
ma non sono solo.
L’oscurità si nutre della mia anima.
Risorgerò dal tormento.
Al tormento ho rubato.
Quando avrò un momento di pura gioia,
come se potessi mutare il male in bene, 
lo terrò a garanzia,
anche se ormai sono troppo vecchio.
Alla ricerca delle risposte
la traccia è diventata fredda.
Finché sono vivo
non permetterò loro di avvicinarsi.
Resterò al tuo fianco
e darò da mangiare ai segugi dell’esistenza.
Nulla è vuoto.
E’ soltanto assenza di luce.
Viviamo in mezzo ai ladri del tempo in una notte scarlatta.
Finché sono vivo
non permetterò loro di avvicinarsi.
Finché sono vivo
darò da mangiare ai segugi 
nascosti tra l’astensione e il divieto.
Ci aggrapperemo a tutto ciò che è puro,
perché tutto qui è solo una cura.
Perché tutto qui resta soltanto nascosto
tra l’astensione e il divieto.
Nuoteremo in acque gelide
e scenderemo a picco come una pietra.
Nuoteremo in acque gelide.
Resisti fino alla fine del mondo!
Toccheremo terra.

SOLITUDE – SOLITUDINE

Il mio nome non significa niente.
La mia fortuna ancora meno.
Il mio futuro è circondato da un deserto oscuro.
La luce del sole è lontana
e le nuvole indugiano.
Tutto ciò che possedevo non c’è più.
Oh, dove potrei andare
e cosa potrei fare?
Niente mi soddisfa.
Ci sono soltanto pensieri su di te.
Ma tu hai riso quando ti ho pregato di restare
e io non ho smesso di piangere da che te ne sei andata.
Il mondo è un luogo triste.
Te ne stai per conto tuo.
Penso che me ne andrò a casa,
mi siederò e comincerò a lagnarmi.
Piangere e pensare è l’unica cosa che faccio.
I miei ricordi mi riportano a te.

Lascia un commento