A matter of trust

NERO – NERO

Sto affrontando questi giorni
nel tentativo di provare qualcosa,
ma niente ha mai fine.
Niente è reale
quando si è alla ricerca di modi
per riemergere dall’abisso.
Come può questo mondo essere un luogo
dove poter vivere ancora?
Comincio a chiedermi
quanto la vita possa prendere le distanze da me.
Con tutto ciò che non potrò salvare
il silenzio è l’unica strada.
Da quando non ci sei più
provo ad arrangiarmi,
accompagnato soltanto dalla paura.
Non voglio questo cambiamento.
Il vuoto mi perseguita giorno e notte
e come potrò su questa terra provare ancora qualcosa?
Quando me ne andrò io
non avrai nulla da temere, a parte il silenzio,
conscia che non ci sarò più.
Ti affiderò la speranza
di ricordare quei giorni
in cui camminavamo nella luce,
finché abbiamo dovuto separarci.

AFTERLIFE – L’ALDILA’

Dici che vuoi scegliere liberamente la tua fine.
Sarà un’altra morte per difendere la tua onestà,
ma nessuno conosce la risposta.
Perché ti abbandoni tra le bugie
e non lotti fino al termine?
Possiamo sistemarla se ci proviamo.
So quali sono i tuoi giorni migliori
e ci sono modi migliori per iniziare una vita nell’aldilà.
Dici che non ha nulla a che fare con me
e che moriamo soli, privi di lucidità.
Ti prego! Dimmi questo cosa dimostra!
Oh, pensa a me!
Ti prego! Non andartene!
Cosa vuoi dimostrare?
Dove vuoi andare?
Che cosa vuoi nascondere?
Cosa pretendi dalla vita?
E’ come una medaglia intorno al collo
e sembra che il tuo voto preveda di attaccare.

OUT OF TIME – FUORI TEMPO

Mi nascondo nelle abitudini quotidiane
e sogno la mia esistenza futura,
posticipando i miei scopi nella vita.
L’occhio del domani reca saggezza,
quindi è meglio se oggi dormo,
cercando lentamente di rianimarmi,
finché le lancette sull’orologio improvvisamente
non invocheranno il mio nome.
Sto esaurendo il mio tempo
e sento che tutto diventa troppo grande,
sempre di più.
Non ho fiducia in me
e il senso di pace è troppo lontano.
Sto esaurendo il mio tempo
e noto la mia debolezza mentre mi dissolvo.
Accade tutto troppo in fretta.
Si impara dai propri errori,
ma ci ho provato e mi sono voltato dall’altra parte.
Sembra che tutti corrano
e compromessi collaterali danno forma al mio mondo.
Sono partito per trovare un inizio
e per esaurire la mia fine con un pugno di lacrime.
Ricordatevi quanto ho tentato con ogni forza!
La memoria è stata di nuovo cancellata.
Tutti i loro occhi mi osservano crollare.
La memoria è stata di nuovo cancellata.
Tutti i loro occhi lo desideravano da tanto.

FIGHT! – COMBATTI!

Tutto il tuo corpo trema.
Non prendiamoci per il culo!
Sei stato preso in giro.
Sei prigioniero nella tua terra natia
e ti senti vecchio
e messo in riga dal passato.
E’ quello che ci vuole,
perché nulla è così costante da poter durare.
Pensi di sentirti vivo?
Ti sbagli!
Avanti! Combatti!
Alzati e combatti!
I giorni senza sofferenza torneranno.
Quando ti senti in difetto
e ti senti insultato,
nessuno ti sorregge la testa.
Quasi tutto è stato venduto,
ma le tue braccia sono forti.
Afferra le armi
e non sprecare un giorno di più!
Porterò la tua corona in migliaia di mondi
e una seconda riforma servirà a prosperare.
Alzati e combatti!
Io voglio combattere!
Ricarica le armi e abbattili!
Ti dico di combattere.
Io voglio combattere!
Vaffanculo!
Ti sei tenuto tutto dentro,
ma loro vogliono stare più in alto di te.
Forse c’è un modo per trovare un po’ di serenità stanotte.

DON’T LET THE DEVIL GET ME – NON LASCIARE CHE IL DIAVOLO MI PRENDA

Mostrami le sirene!
Mostramele quando sarà tempo!
In questo mio eterno regno,
su un cavallo morto, il re è re.
Poterlo assaporare una volta su un milione!
Il bianco diventa nero
e improvvisamente rabbrividisco.
La tempesta attira il ghiaccio
e sento il tocco del diavolo.
Il sangue muta in rivoli rossi lungo il fiume
e non riesco a capire la vita degli altri uomini.
Ti ho seguito fino a casa
per assaggiare il frutto dell’inferno.
Ho seguito il sapore e l’odore del peccato.
Ciò che è sbagliato sembra essere giusto.
Non lasciare che il diavolo mi prenda!
Amico, sono passato attraverso di tutto,
ma la vita cambia
ed egli non vede nessun altro che me.

MY SAVIOUR – IL MIO SALVATORE

Torniamo ai giorni in cui eravamo una cosa sola
e lottavamo contro il mondo come fratelli
e contro chiunque altro!
Amico mio, ti ringrazio per ogni singolo giorno
e anche per le ore più buie in cui mi sei restato accanto.
Sarei stato perduto.
Ora sarei morto e sepolto.
Avrei dovuto tirare un dado per tutte le cose a venire
e sarei stato solo fin dal primo giorno.
Sei stato costantemente il mio salvatore.
Voglio ringraziarti in modo davvero speciale.
Ti darò il mio cuore,
perché la musica è la via.
Dono la vita agli déi del rock ‘n’ roll!
Anche nei periodi più difficili
la musica mi ha salvato l’anima.
Mi mancano quei giorni.
Mi mancano quei momenti.
Lascia che la vita prosegua!
Mi mancano le loro vite
e mi mancano le loro abitudini.
Lascia che la vita prosegua!

GLORY – GLORIA

E’ stato davvero difficile
allinearsi per una vita migliore,
ma non conosco altro che le sia arrivato più vicino.
Magnifica gloria!
No, non sento più l’amore in questo mondo e la tua assenza.
Non cercare di cancellarmi!
E’ andata avanti per troppo tempo!
Tutto questo dolore non mi riporterà a casa
e da dove sono arrivato ho bisogno di seguire qualcuno.
Lentamente cado nel silenzio.
No, non lo sento più.
Si è trasformato in un ricordo per entrambi.
Sto scendendo.
Sto tornando a casa.
Poi una luce di speranza
e tutto si ricompone.
Chiudi gli occhi!

THE GREAT ESCAPE – LA GRANDE FUGA

Appena il sole s’innalza lentamente
nel riquadro della finestra,
sorge pallido un mattino di grazia
e porta una brezza di cambiamento.
Cambia la mia vita!
E’ il momento di andare.
Là fuori c’è un mondo
e lo sento chiamarmi per nome.
So che non tornerò indietro.
Mi seguirai?
Non tornerò indietro.
E’ finita.
I miei giorni scorrono via da questo luogo
e lontano da essi lascio tutto questo per ritrovarmi qui.
Ma quando il sole di nuovo tramonta senza preavviso,
all’imbrunire riprovo la tristezza di una vita irrealizzata.
Tornerò domani
e cambierò la mia vita.
E’ la mia grande fuga in cerchi.
Non sto andando da nessuna parte.
Non guardo da nessuna parte.
Non sto andando da nessuna parte.

THE LOCKED IN SYNDROME – IL PRIGIONIERO NELLA SINDROME

E’ stata dentro di te
ed è stata intorno a te.
E’ stata qui per migliaia di anni,
ad aspettare all’interno
e ti avevo avvisato.
Ora sono qui per te.
Ho percorso una lunga strada per poterti invadere.
E’ giunta da migliaia di luoghi,
senza niente, a parte il cambiamento.
L’ho letta sui loro volti.
La vita non può essere così strana!
Ha scavalcato i miei limiti
e non c’era nulla che potessi fare,
se non nascondermi dalla follia
e nascondermi da te.
Ora sono chiuso qui dentro
e la chiave non è visibile.
Nonostante io neghi, la vita ancora non mi sembra a posto.
Tornerò per lottare.
Per oppormi a tutto ciò che posso.
Spero che i giorni senza di essa non si presentino più.
Ora sono in pezzi senza di te
e sono di nuovo solo.
Tutto ciò che ho passato ha reso il mio sguardo simile a pietra.
Perché non mi hanno creduto?
Questo mondo mi ha lasciato a morire,
ma vorrei poter essere libero.
Vorrei poter essere me stesso.
Smettila di chiamarmi!
Com’è possibile che i loro volti sembrino tutti uguali
quando la vita ha il costo di un milione?
Mi è stato chiesto un trilione e ho perso.
Sorreggimi!
La ragione è prevista per i momenti disperati.
Ho visto i loro volti senz’occhi tutto il tempo.
Siamo un milione di volti che non lasceranno traccia.

DARK SIGN – SEGNO OSCURO

Ho tracciato un segno oscuro su ogni porta.
Il diavolo sa chi è malvagio fin nell’animo.
Ho tracciato un segno oscuro su ogni pavimento
come promemoria che non posso preoccuparmi più di così.
Lasciaci attraversare l’universo,
verso eroi di giorni passati!
Pensate di aver bisogno di una pausa per risolvere
il problema di questa artificiosa discordia globale?
Ho visto un segno oscuro su ogni porta
e mi ha fatto capire che siamo malvagi fin nell’animo.
Ho visto un segno oscuro su ogni pavimento,
ma non so se me ne importi davvero più.
E’ un perverso avvertimento in parole su pietra.
Non siamo uguali.
Le nostre paure vivranno in modo indipendente.
E’ un perverso avvertimento per i vivi.
Siamo ancora malvagi
e devoti fino alle ossa.
Mi sono svegliato in un mare di lacrime.
Dite addio al romanticismo della nuova era!

ONWARDS! – AVANTI!

Sono nato in mezzo ai problemi, figlio mio,
perché i problemi sono il gioco a cui partecipiamo.
Improvvisamente il fondo della mia testa ha cominciato a martellare
e finalmente ho trovato una strada.
Il nero sotto i piedi testimonia il loro vagare senza fine.
Ho urlato su una via prescelta
e ho strisciato verso una vita predestinata.
E infine tu vuoi dire:
mi sto avvicinando alla fine.
Mi aggrappo al calcio della mia pistola
in attesa del giorno giusto.
Marceremo sempre in avanti,
finché ci rincontreremo.
La vita sarà diversa,
ma tutto resterà uguale.
Cerco di correre verso di te,
eppure ancora scappo.
Ho provato a seguirti,
ma appena l’ho fatto ti sei voltato dall’altra parte.
Che cosa farai quando la guerra ti ritroverà?

Lascia un commento