Gods of debauchery

WANDERER’S PRAYER – LA PREGHIERA DEL VIANDANTE

Terra, dammi la forza!
Cieli, concedetemi la vostra immensità!
Luna, infondimi la tua luce!
Stelle, guidate il mio cammino!

GODS OF DEBAUCHERY – DEI DELLA DEPRAVAZIONE

Cenere alla cenere.
Polvere alla polvere.
Finalmente la fine!
Il tempo è esaurito.
Ci crogiolavamo sotto la luce delle stelle
e sotto lo sguardo di Lucifero.
Eravamo già qui, distruggendo e creando.
Prendevamo ciò che era nostro o non lo era, a nostra discrezione.
Amavamo spensieratamente
e il sudore e il piacere erompevano in un vortice di decadenza.
Abbiamo scritto le sinfonie dei sette mari
e abbiamo cantato la canzone del vento.
Abbiamo orchestrato le splendide cacofonie
dei pianeti che giostravano lassù.
La via è bloccata.
Il sentiero è perduto.
Il legame è arrugginito.
Da cenere a cenere.
Da polvere a polvere.
Finalmente la fine!
La via è bloccata.
Il sentiero è perduto.
Il legame è arrugginito.
Finalmente la fine!
Il mio tempo è esaurito.
Ascesi dal nulla
come una scintilla nell’abisso,
attraverso l’esistenza abbiamo incendiato il mondo.
I ponti ardevano senza esitazione.
Eravamo gli dèi tra gli uomini.
Invincibili e immortali.
Immorali golosi che banchettavano
sulle sinfonie dei sette mari.
Abbiamo cantato la canzone del vento
e, quando il cuore ha perduto migliaia di strati come carta,
l’anima ha conosciuto la sua gemella.
(Come ci si sente a possedere tutto ciò che vuoi?
Non ci sono più montagne da scalare,
né precipizi da cui tuffarsi.
Lontano da una casa che non tornerà più,
sei un imitatore prigioniero di una fortezza
costruita su un’adorazione malriposta).
Terra, dammi la forza!
Cieli, concedetemi la vostra immensità!
Luna, infondimi la tua luce!
Stelle, guidate il mio cammino!
Nessun mare è troppo profondo
e nessun’onda è troppo alta.
Nessuna stella è troppo selvaggia
e nessun viaggio è troppo lontano.
Che i venti gonfino le mie vele
e alimentino le fiamme nel mio cuore!
Non tornerò mai più a casa.
Ho bruciato quel ponte tempo fa.
Svuotata e piena d’odio vado avanti,
spronata dall’unica verità che conosco.

THE CURSED MUSE – L’ISPIRAZIONE MALEDETTA

Sono esausta. Sono debole.
Ho bisogno di dormire.
Ho dato tutto ciò che avevo,
ma potendo scegliere,
per la canzone nella tua voce,
in un istante darei tutto di nuovo.
E’ stupefacente come la paura preceda sempre il rimpianto
quando ogni scelta porterà all’amarezza!
Che cosa daresti pur di trovare un po’ di riposo?
Rifiutata dall’aldilà, non hai nulla da perdere.
Sola sulle onde, fino all’esaurirsi del tempo,
salva l’anima della mia ispirazione maledetta!
Mi sono pentita e sono rinata.
Dal buio sono stata lacerata.
Ho abbandonato il demone sulla sabbia.
Non è stato sufficiente.
La via verso casa era sbarrata.
Ritroverò mai la pace?
Sono una regina o sono una stolta?
Non si scappa e non si possono infrangere le regole del destino.
L’eternità è lunga quando sei sola.

GHOST OF YESTERDAY – IL FANTASMA DEL PASSATO

C’è molto più in un’anima che il suo contenitore
o almeno così dicono,
ma io devo ricoprire il ruolo per cui sono stato scelto
e affrontare il giudizio per ciò che ho fatto.
Preferirei perdermi sotto questi cieli d’acquarello
e vagare fino a dimenticare il mio nome.
Lei è un’illusione. Un fantasma.
Ma non m’importa.
Danzerò col fantasma del passato.
Ogni giorno sembra che io debba misurarmi con la redenzione
a causa di una vita che ho gettato via
e se l’avessi saputo non avrei sprecato un secondo,
ma questo è il presente e il presente è lontano.
Sono sveglio o sto sognando?
I giorni sanguinano nelle notti, che sanguinano nei giorni
e questo corpo soffre,
ma sono loro ad urlare.
Ecco chi siamo e non c’è via di fuga!

LIGHTBRINGER – PORTATRICE DI LUCE

Signora Portatrice di luce.
Labbra rosso sangue, come se desiderasse un morso.
Non trattenere il respiro!
Le sue mani sono legate.
Mostrami ciò che vuoi
e ti incontrerò sulla Grande Spartiacque!
Lei supplica di morire una seconda volta.
Sei piedi sotto queste coperte,
come amanti di una polifonia in tre parti.
Andiamo giù, verso un paradiso sotterraneo,
dove due sono un gruppo e tre sono una folla.
Lo vuoi? Lo avrai, se apri la mente.
E’ il momento di peccare fino alla vittoria.
Fai uscire il demone che hai dentro!
Andiamo giù, dove vagano i diavoli.
Dove le anime vengono vendute
e la musica è ad alto volume.
Lui è dolce e lei viziosa.
Questo amore è fittizio.
Pecca fino alla vittoria
e lascia uscire il demone!
Stanno venendo fuori dalle tombe.
Non sento più la faccia e balbetto il mio nome.
Amo il sapore della sofferenza.
Sei tu che mi togli il fiato.

ECHOES OF ETERNITY – ECHI DELL’ETERNITA’

Per sognare il sogno innominabile.
Per soddisfare il desiderio profondo e oscuro.
No! Non siete rotti!
Avete soltanto bisogno di essere aggiustati.
Avete soltanto bisogno dell’assaggio di un bacio vampirico.
Sarò colei che ve lo fornisce,
poiché siete assoggettati al dolore.
Danzerete con me quando la luce si spegnerà?
(Fino alla fine dei tempi vi farò miei).
Berrete con me il vino della vita?
(Non abbiamo più tempo. Vi farò miei).
Guardate il mondo per ciò che vale la pena di vivere!
(Fino alla fine dell’eternità vi farò miei).
Danzerete con me stanotte?
Per urlare solo grida silenziose.
Per scacciare le vostre paure e la vostra vergogna.
No! Non siete rotti!
Avete soltanto bisogno di essere aggiustati.
Avete soltanto bisogno dell’assaggio di un bacio vampirico.
Strisciate e supplicate per averne ancora!
Non sarete mai più gli stessi.
Oh, redenzione scarlatta!
Liberaci entrambi dal peccato!
Nelle tenebre abbiamo trovato la nostra strada
e i demoni danzeranno sulla pelle lacerata
finché le bugie, i racconti e la tristezza scompariranno.

SHADOWS ON AN ENDLESS SEA – OMBRE SU UN MARE SCONFINATO

Sono di nuovo persa nella nebbia.
Vado avanti senza interruzione.
Le mie mani sono sporche di rosso.
Del sangue dei miei sogni.
La bambina che è in me guarda attraverso occhi spenti
e quando il fuoco si spegnerà saremo perduti.
Perché? Era scritto che accadesse?
Sto guardando in faccia il destino?
E’ il mio riflesso che vedo?
Perché? Quando è sfiorita la passione?
Mi ha lasciato con parole che ho già cantato,
come un’ombra su un mare sconfinato.
Una disputa interiore crudele.
E’ questo che significa guarire?
E’ racchiusa nella mia testa
e non c’è niente da sentire,
come se tutto fosse oscurato.
Sto morendo di sonno.
Portami in un luogo in cui la battaglia è finita!
Se i miei demoni vinceranno potrò riposare?
Gli abissi profondi mi attirano.
Nessun senso dell’orientamento.
Procedendo verso il buio
non si torna più indietro.
Ho scelto il mio destino.
La colpa è mia.
Indegna e ingrata.
Sporca e rammaricata.
Inadeguata per ciò che ho costruito.
Ogni giorno e un incubo sono la stessa cosa.

DARE TO LIVE – IL CORAGGIO DI VIVERE

Sono scappata sul mare oscuro,
macchiando l’acqua con una scia di sangue.
I miei timori sono assodati.
Non c’è speranza di tornare.
Dicono che ho avuto tutto.
Ho ideato la mia stessa rovina.
Ho vissuto migliaia di vite
e sono morta migliaia di volte.
Sono un’anima vana,
anche se la vostra voce mi richiama a casa
come la voce di una sirena nel vento.
Non dire che è stato tutto inutile!
Non lasciare che ci seppellisca stavolta!
Perché tutti desideriamo qualcosa
quando la fiamma ci arde dentro.
Coglierai l’occasione?
Rischierai tutto?
Farai cadere le tue difese e abbatterai le tue mura?
Avrai il coraggio di vivere ancora?
Volute notturne.
I rimorsi mi ridestano di colpo sudata.
Le budella attorcigliate.
E’ qui che la pace marcisce!
Il freddo che ti affonda dentro.
L’oscurità nello sguardo.
Il peso sul petto che sembra non riuscire a fare un respiro.
L’abbraccio del gelo ha fatto di un buco la sua casa,
dove un tempo l’oro vi pulsava.
Riuscirò a liberarmi dei miei demoni?
E’ la chiave per accettarli?
Dove c’è ombra c’è anche luce.
Se riuscirò a liberarli…
So che c’è del buono dentro.
Se soltanto riuscissi a liberarmene.
Liberami da questi demoni!
Salvami! Liberami da ciò che sono!

IN SICKENSS, IN HEALTH – IN SALUTE E IN MALATTIA

(Grazie a te)
(Il tuo spirito)
(Soltanto tu)
Un’altra futile rima.
Un altro tentativo di catturare la tua anima.
Il tentativo di far passare il tempo
per lasciarsi alle spalle il vuoto e il freddo.
Le mie ali si sono sciolte nella tua luce solare
quando avevamo davanti l’orizzonte
e so che era il nostro destino arrivarci,
ma ora cosa potrei dire?
Sono soltanto un bardo della morte e dell’amore
e nessuna parola sarà mai sufficiente.
Da qualche parte oltre la notte
e oltre questi immensi cieli di smeraldo
la speranza si libra sulle ali dei tuoi sogni.
La speranza del mondo ai tuoi piedi.
La speranza di essere felice e in pace.
Da qualche parte.
Ora tutte queste intense luci non significano nulla.
Il mondo intorno a me sta correndo.
Sono prigioniero della mia mente
e a stento riesco a parlare.
Mi senti ora? Ci sei?

THIS GOD IS DEAD – QUESTO DIO E’ MORTO

PARTE I: ILLUSIONI
Come cieco, attraverso il mare, il tuo amore.
Illumina la mia rotta in mezzo alla tempesta e al buio per mille anni!
Oggi e ogni giorno lascia che sia la tua luce per sempre!
Un’altra battaglia.
Un altro giorno per affrontare la luce
e liberarsi dall’abbraccio delle ombre a cui sono sopravvissuta.
L’agonia mi ricorda che sono viva.
Oh madre, mi chiedo se lo sapessi.
Oh padre, se soltanto potessi parlare con voi!
Amate anche le mie illusioni?
Sarà sufficiente?
“So che hai trovato il sogno che inseguivi.
Non pensare mai che ciò che ami sia un errore!
Nonostante il demone che governa la tua mente,
mantieni la rotta! Tutto andrà bene.
Tua madre veglia su di te.
Figlia mia, sappi che siamo fieri di te.
Da dove ti trovi non ci hai mai sentiti,
ma il nostro amore è tutto per te”.
Non posso permettermi di morire o di essere sconfitta.
Dolce angelo, spero di essere abbastanza per te.
Sono soltanto illusioni?
Mi ameresti se sapessi la verità?
Ci riusciresti?
PARTE II: LA MANIA E IL NULLA
Che cosa mi è successo?
Non ho mai visto queste ossa.
Indosso la mia pelle come se fosse l’indumento di qualcun altro.
Questi brandelli di scene d’infanzia sono abbozzati
(e approssimativamente ricomposti).
Non esiste un domani.
Soltanto un giorno cominciato una vita fa.
Andata e ritorno.
Mania e nulla.
Proprio nulla.
Che cosa mi è successo?
Chi sono?
Tutto ciò che ero mi appare come falso.
Il cibo mi nausea e il bere mi annichilisce.
Sono ricordi miei?
Sono davvero sveglia?
PARTE III: LA GRANDEZZA
(Terra, dammi la forza!
Cieli, concedetemi la vostra immensità!
Luna, infondimi la tua luce!
Stelle, guidate il mio cammino!)
Inchinata davanti alla grandezza,
questo demone ripugnante è rinato.
La vita ha un nuovo scopo:
vedere la terra attraverso occhi giovani
e percepire l’universo attraverso un’anima antica.
PARTE IV: SOTTO LA STELLA DEL MATTINO
Ho conosciuto tutto e niente.
Ho fissato nel vuoto finché ha ossessionato i miei sogni.
Ho urlato e sorriso sotto la stella del mattino
e diretto il coro delle cupe costellazioni.
La loro luce mentiva.
Sono morta migliaia di volte.
Galleggiando congelata nella loro magnificenza
mi sono spinta troppo in là nell’oscurità.
“Non troverai pace.
Imputridirai nel mare in eterno.
Sei abominevole!”
Insonne vanamente per notti intere.
Il mio cervello implodeva.
Torturava la mia psiche.
Non c’era modo di scappare da me stessa.
Il mio fallimento, il mio odio, le mie sconfitte, il mio disprezzo.
Nemmeno un’illusione di serenità.
E’ stata la mia morte definitiva. L’accettazione.
Tutto ciò che sono e ciò che ero destinata ad essere, forse eternamente.
“Non troverai pace.
Imputridirai nel mare in eterno.
Sei abominevole!”
PARTE I: ILLUSIONI (RIPRESA)
Come cieco, attraverso il mare, il tuo amore.
Illumina la mia rotta in mezzo alla tempesta e al buio per mille anni!
Oggi e ogni giorno sarò la tua luce.
Lascia che sia la tua luce per sempre!
PARTE V: QUESTO DIO E’ MORTO
Guida dei perduti.
Guardiana dei distrutti.
Portatrice di pace dell’ultima ora.
La felicità è una scelta e uno scopo. Un percorso.
Sono soltanto una Custode di anime
e questo dio è morto.

OCEANS OF TIME – OCEANI DEL TEMPO

Un’ombra svetta sul confine della notte
e le sue intenzioni sono evidenti.
C’è un’ombra che sussurra menzogne.
“Non te lo meriti, mia cara”.
Tutte queste cose ti hanno allontanato da me.
Tutte le storie che ho saputo tessere.
Ascolta il pianto della bestia penitente!
Adesso ascolta e credi!
Come ho potuto attraversare gli oceani del tempo
e sperare di ritrovarti qui?
La tua melodia. Il mio scudo e la mia guida.
Ecco come so se sei vicino!
Non ci sono più dolci sogni ad aspettare nel buio.
Soltanto demoni e mari spaventosi.
Nessun soave bisbiglio nell’oscurità.
“Non te lo meriti, mia cara”.
La paura e la vergogna mi hanno tenuta distante da te.
Imprese insensate nell’immenso blu.
Sei la canzone che non potrei mai rifiutare.
La mia anima canta soltanto per te.

THE UNFORGOTTEN NAME – IL NOME MAI DIMENTICATO

Oh, c’è stato un tempo in cui la speranza era perduta
e le carcasse dei sogni giacevano ai tuoi piedi.
Le parole cadevano su orecchie sorde
e tutti i ponti erano stati attraversati,
ormai bruciati dalle fiamme di ciò che avevamo raggiunto.
Di giorno una brezza gelida ricorda il calore interiore,
come un fantasma finalmente libero dalla sua prigione.
Solennemente giuro di debellare le tenebre dal tuo nome.
Giuro che la tua luce inonderà il mio essere.
Il nome mai dimenticato.
La tua amata fiamma che un tempo hai acceso.
Sono nata e sono stata perdonata nella notte.
Sono trascorse le stagioni, ma tu sei rimasto.
Dall’angoscia sono diventata incandescente
e tu mi hai risollevato dai morti.
Tutto questo lo conserverò per sempre.

GODS AMONG MEN – DEI TRA GLI UOMINI

Soltanto io odo i pianti che scendono su orecchie sorde di notte.
Ho sentito la voce e degli anni senza speranza
che hai vissuto privo di una prospettiva.
Le ossa sparse e l’anima esausta conducono alla salvezza.
In cambio non potrai più vedere nemmeno un raggio di sole.
Seguimi nell’oscurità!
Ero fredda nel nostro inferno,
ma abbiamo trovato un’estasi malata
e il mio errore è stato quello di credere
che ti avrebbe soddisfatto a lungo.
Seguimi nell’oscurità!
Frantuma la carne!
Assapora l’alba cremisi!
Sottometti a me la tua forma!
Il bacio della morte.
Tutte le limitazioni cadono
e la tua anima sarà per sempre libera.
Gli dèi tra gli uomini hanno governato la terra come loro pari.
Uniti insieme potremo regnare per sempre.
Seguimi nell’oscurità!

DREAMCHASER – COLEI CHE INSEGUE I SOGNI

Un fuoco eterno mi brucia dentro.
Darò riposo agli sfiniti.
Non ho padroni
e scelgo il mio destino.
Ascoltate i nostri nomi!
Temete i nostri nomi!
Conoscete i nostri nomi!
Conoscete il mio nome!
Resto sotto il cielo in silenzio,
pregando che cada una stella.
(Inviami un segno!
Non voglio lasciarmi questo mondo alle spalle).
Ho lottato tutta la vita per arrivare a questo.
Per trovare un luogo che mi appartenesse.
(Inviami un segno!
Non voglio lasciarmi questo mondo alle spalle).
Inseguitrice di sogni. Frantumatrice di cuori.
Osservatrice di stelle.
Prenderò ciò che è mio!
Un demone mi ha soffocata fino alla morte.
Finché non ho provato più niente.
(Non mi arrenderò! Non accetterò una morte serena).
Ho combattuto il buio e fatto sorgere il sole.
Ho trovato la volontà per proseguire.
(Non mi arrenderò! Non accetterò una morte serena).
Terra, dammi la forza!
Cieli, concedetemi la vostra immensità!
Ascolterete i nostri nomi.
Temerete i nostri nomi.
Conoscerete i nostri nomi.
Conoscerete il mio nome.

THROUGH LIFETIMES – ATTRAVERSO ESISTENZE

Frantuma la carne!
Assapora l’alba cremisi!
Sottometti a me la tua forma!
Il bacio della morte.
Tutte le limitazioni cadono
e la tua anima sarà per sempre libera.

FALL WITH ME – ABBANDONATI CON ME

Abbandonati con me un’ultima volta
e lasciati andare finché saremo piccoli e grigi!
Possiamo anche ripensare alle nostre vite
e sorridere perché credevamo di essere vecchi per la nostra età.
Ero difficile e ribelle,
ma mi sei sempre rimasto accanto.
Mi hai guardato le spalle anche se avevamo perso il senso della realtà.
Perché il nostro amore è come una favola.
Resterai con me?
Tutte le ferite che pensavamo non sarebbero mai guarite.
Eravamo troppo logori e stanchi per proteggere la nostra fiamma.
Anche nel buio abbiamo sempre saputo che era tutto vero
e quando il giorno è arrivato abbiamo resistito.
Sono stata cieca e avventata.
Il mio grande rimorso è il tempo impiegato a capirlo.
Sono stata stupida e ostinata,
ma la verità, amore mio,
è che non vedevo altro che te.
Sei la mia ragione di vita
e darò tutto ciò che ho,
che tu sia vicino oppure oceani lontano.
Realizzeremo i nostri sogni.
Per te sposterei le stelle,
perché tutto ciò che il mondo contiene può essere nostro.

+++Spiegazione dell’album+++

Lascia un commento