Winterbane

EMBRACE THE NIGHT – ABBRACCIARE LA NOTTE

Procedendo attraverso campi di dolore e morte
ricorderai come ci si sente ad essere piegato e a bruciare dentro?
Perderai la voglia di vivere
non appena il tuo tempo si esaurirà.
Non potrai più tornare indietro
una volta superato il limite
e non avrai più domande da portarti appresso.
Quando non sentirai più la forza nelle braccia
e i tuoi occhi saranno accecati,
per te non ci sarà più un posto sulla Terra dove nasconderti.
Abbraccia la notte!
Lascia che ti scorra dentro!
Lontano dalla luce si trovano le risposte.
Abbraccia la notte!
Lasciati alle spalle le paure!
Lascia che i fuochi nel cielo siano la tua guida!
Il crepuscolo scenderà ancora nella tua ora più buia.
Immergiti nel mare della tristezza
e cerca di non affondare!
Nel profondo dell’abisso dell’inferno
ti guadagnerai la tua corona.
Come hai potuto non accorgerti
di aver superato il limite?
Meglio non avere rimorsi.
Il mostro che hai alimentato
è sveglio nella tua mente
e la sua furia è cieca.
E’ il momento di essere sincero con te stesso
e di inchiodare tutte le tue bugie.

TOWARDS THE SUN – VERSO IL SOLE

Le foglie cadute che ricoprono il tuo sentiero
nascondono crepe sotto il loro sanguigno colore rosso.
Sono ferite del passato che non riuscirai più a rimarginare,
nel ricordo di fatti che hai dovuto dimenticare.
Con gli anni che passavano
hai perso pezzo dopo pezzo di te stesso.
Ti sei sgretolato come la roccia in polvere
e nemmeno lo specchio sa più dirti se sei ancora tu.
O è soltanto un’ombra
o è ciò che eri.
Le tue cose sono destinate un giorno a svanire con te.
Eccoci qui!
La nostra esistenza è come una stella cadente.
Ciò che ti fa sentire vivo stanotte è presente.
Stiamo bruciando mentre ci avviciniamo al sole.
Andando alla deriva cerchiamo di afferrare
i nostri sogni nella battaglia.
Quando ci ritroviamo imprigionati nella rete di un domani senza fine
permettiamo alle cose che contano di volare via.
Abbiamo troppa paura di vivere l’oggi,
ma il futuro è ora
e più di metà della strada è alle spalle.
Ci dimentichiamo sempre che i nostri giorni sono contati
e che non torneranno più.

FAR BEYOND – BEN OLTRE

Chi siamo?
Mi chiedo, chi siamo?
Non siamo soltanto la scintilla di miliardi di stelle.
Attraverso i nostri giorni ci consumiamo e cadiamo
ed è troppo tardi per imparare.
Lottare per la tua vita in questo volo infinito,
sfogandosi contro la notte
e senza mai temere il tempo.
Ben oltre le nubi voleremo in alto.
Su nel cielo, senza più tornare.
Dietro di te la tua scia di luce e il suo bagliore senza fine!
Nel tuo sguardo i sogni aspettano solo di realizzarsi.
Dove stiamo andando?
Come è possibile che duri così tanto?
Non siamo più gli stessi che eravamo prima.
Come angeli caduti rinasceremo
e spezzeremo i nostri legami terreni.
Lottare per la tua vita in questo volo infinito.
Non c’è posto per la bugia
e il rimorso potrebbe invadere il tuo sguardo.

THE LONE STRANGER – LO STRANIERO SOLITARIO

Venne da lontano
e ci strappò il respiro nella notte,
senza che ci accorgessimo che stavamo cadendo.
Stupidamente cercammo di nasconderci
e aspettammo pieni di paura mentre gli altri venivano uccisi.
Ci fece a pezzi.
E’ tempo di rialzarci e combattere
affinché la nostra libertà viva per sempre.
Oh, non è la fine,
ma siamo ancora morti dentro.
Oh, siamo come estranei.
Così vicini, ma così lontani.
Notte dopo notte
l’orizzonte si sfocò alla vista
e l’oscurità prevalse.
Stava arrivando, allargando le sue ali su di noi.
Ci avrebbe tolto la libertà
e ci avrebbe resi schiavi.
Saremmo affondati nell’immobilità e nel vuoto,
senza più alcuna scelta.

CROWN ETERNAL – ETERNA CORONA

Il vento gelido della costa sussurra melodie di morte
e canta di antiche sconfitte.
Fiumi di consapevolezza hanno spazzato via l’innocenza.
Ho atteso così a lungo?
Resterò qui nelle terre desolate per sempre e ancora di più,
più forte di tutto.
La paura se ne è andata.
La polvere e il vuoto interiore sono da custodire e desiderare.
Tutto ciò che ho è qui.
La mia ragione di vita e la mia spada.
Una beatitudine eterna aspetta la fine della mia battaglia, lo so.
Un tempo fragile come una foglia,
ora sono forte abbastanza da sopportare qualunque cosa.
Cavalcherò il vento del destino da sola,
poiché tutto ciò che conosco ha sempre tracciato la mia strada, giorno dopo giorno
e le stelle così fulgide indicano il mio cammino
in mezzo a questi segni inutili.
Non seguirò mai più le orme che mi sono lasciata dietro.
Nei momenti più bui la lama brilla lucente a indicare la strada.
Come tutto ciò che ho fatto, l’ho fatto da sola
e non ho mai permesso che un retaggio mi proiettasse nel passato.
Nel mio cuore le ferite che ho riportato tempo fa
mi ricordano che ciò che ci siamo lasciati alle spalle
è una parte di chi siamo.
Giorno dopo giorno sono diventata una persona migliore.

THE WATER DANCER – DANZATRICE SULL’ACQUA

Siediti accanto al fuoco, mio vecchio amico!
Ti racconterò una storia,
ma accertati di ascoltarla fino alla fine!
E’ una canzone che non dimenticherai.
Ho incontrato una ragazza viaggiando verso nord
che aveva il fuoco negli occhi.
Era stanca e camminava tutta sola
con un coltello alla cinta.
“Dovresti riposarti e bere un po’ d’acqua, cara.
Dove stai andando?”
“La guerra si è scatenata nel mio regno
ed ero pronta a partire e a dimostrare cosa sono diventata.
Ho imparato la danza sull’acqua
e sono mutata in una persona senza volto.
Più profonda di una spada taglia la paura
ora che so che la vendetta è vicina”.
Prendi la tua vita e fai il meglio che puoi,
perché oggi non moriremo!
Combatterò per la mia famiglia e per la mia tribù,
finché il metallo risplenderà nella mia mano.
Sono stata via per molto tempo
e il mio viaggio è alla fine.
Salverò la mia terra natia dai malvagi invasori,
finché il sangue nelle vene mi darà la forza.
Uno dopo l’altro cadranno.
Un nome in meno da odiare.
Vengo dal nord,
là dove soffia un vento gelido.

ANGEL IN DISGUISE – ANGELI MASCHERATI

L’eco dei segreti che mi sono giunti
sta indebolendo la mia fede.
I ricordi invecchiano e si offuscano giorno dopo giorno,
mentre cammino senza meta nella più gelida delle notti.
Vago alla ricerca di una strada
e il crepuscolo è al mio fianco.
D’ora in poi sarò una luce incantata,
perché la radiosità dell’alba brillerà su di me.
D’ora in poi in questa battaglia
sarò come lo splendore della luna e scintillerò.
Apri gli occhi!
Stai alimentando le tue bugie.
Verranno come angeli mascherati
e ti sorreggeranno solo per lasciarti andare durante il volo.
E’ uno spettacolo spaventoso.
Siamo stati troppo ciechi
nel non avvederci del buio nei loro occhi
e, nonostante le loro ali di seta, possono ancora mordere.
Sono angeli mascherati.
Dopo la tempesta giunge la quiete,
ma tutt’ora il fuoco brucia dentro.
Il tocco del peccato ci ha lasciati sfiancati,
ma ne vogliamo ancora.
Una volta spuntata l’alba saremo testimoni della rovina
della purezza e della speranza
e con le ali spezzate ci rammaricheremo.

NIGHT CRAWLER – NOTTAMBULO

L’ululato del vento continua a gridare
e la pioggia viene giù battente.
Le porte sono chiuse e sprangate
quando la cosa striscia in città.
E’ risalita dall’inferno, unica nel suo genere.
Preda le sue vittime.
Non guardatevi indietro!
Nottambulo. Attenti alla bestia in nero!
Nottambulo. Sapete che sta tornando.
Si tenta di arrivare al santuario.
Si sussurrano preghiere.
E’ l’ultima risorsa.
Si dirige da questa parte
e il suo grido è distorto.
Paralizzati dal terrore, sanno di essere in trappola.
Quando cala la notte la fine si avvicina
e udiranno i loro ultimi riti riecheggiare nel vento.
Raggomitolati negli scantinati
la paura ghermirà il loro sguardo
e non oseranno muoversi, né respirare al grido della creatura.
Gli artigli cominceranno a grattare sulle pareti esterne
e a stridere sui vetri.
“Venite da me!” chiameranno.
L’atmosfera si farà elettrica
quando inizierà a scendere le scale.
Nascondersi nell’oscurità è così futile al suo sguardo.
La morte arriva in un istante,
come confidavano
e l’anima ascende in paradiso
mentre esso banchetta con la carne e col sangue.

BLOOD ON THE SNOW – SANGUE SULLA NEVE

Due bracieri sostano ai lati di una porta decorata.
Trarre la verità dalla realtà significa spingere i visitatori
a entrare in contatto con il loro futuro e il loro passato.
Nella luce dimora da sola.
In questa fiaba incompiuta.
Sfidate il fiume!
Entrate nel vuoto!
Nella morte della vostra coscienza!
Da qualche parte vicino o in qualche luogo lontano
marcirete con i vostri sentimenti
e amerete la disperazione.
E’ una via troppo ermetica da comprendere
e troppo buia per trovarne la fine.
I demoni vivono corrompendo i puri,
poiché la loro sete non viene mai appagata.
Distanti da qui, ma così vicine,
le sanguisughe si abbeverano alla nostra anima
e, dove le ceneri segnano un nuovo inizio,
la vecchia vita affonda nella polvere.
Là c’era sangue sulla neve
come prova della perdizione dell’umanità.
Migliaia di inverni trascorsi in lutto,
ad affrontare cose che non esistevano.
Là c’era sangue sulla neve
e si erano perduti nella nebbia.
Tutti i ricordi restavano taciuti,
imprigionati per sempre nel ghiaccio.
Distante da qui, ma così vicino
il tiranno conosce e impara.
Le sanguisughe si abbeverano alla nostra anima,
più veloci di tutti loro.
Le antiche reliquie riflettono la morte nella loro decadenza.
Attenzione al fiume quieto!
Perché non si può mai sapere quando viene l’inondazione,
mentre le acque chete scorrono in profondità.
La sua debolezza è di nuovo inesistente
e sorride quando vengono divorati dalle fiamme del loro ego,
mentre egli ancora siede sul trono.

Lascia un commento