The world is a thorn

DESCENDING UPON US – PIOVERA’ SU DI NOI

Questo è il nostro appello:
vedere crollare gli idoli.
Trascinateli nella luce!
Lasciate che il destino li divori per intero!
Questo è il vostro errore, voi stolti dalla falsa fede:
che dovremmo affrontare la morte con una cupa prospettiva.
(Il dolore è reale).
Ci accorgiamo dei danni fatti
negli occhi di chi si volta dall’altra parte.
Risparmiatevi le suppliche per il giorno
in cui soffriremo il risveglio del tradimento!
Pioggia come fuoco pioverà su di noi
con santa fermezza su questa terra.
Un falso nome di cinque cornici concentriche.
L’inganno incarnato.
Riceverete la mia promessa d’odio.
(Il dolore è reale).
Constatiamo come il sangue scorra
negli occhi di chi si volta dall’altra parte.
Ci accorgiamo dei danni fatti.
Risuona la dissacrazione.
Ci accorgiamo dei danni fatti.
Oscura insurrezione.
Soffocate la sofferenza mentale
finché riuscite a sopportare
e sentite la disperazione che vi artiglia da dentro!
Dicono che la verità si capisca
quando ormai l’inferno è alla porta.
E’ meglio se pregate di vedere quel momento che viene e se ne va.

LIFEWAR – LA GUERRA DELLA VITA

Sono nato dal fuoco puro
e sono strisciato nella polvere come in guerra.
A 5 anni mia madre diede una voce alla guerra.
A 10 anni ero morto, per poi rinascere con occhi per la guerra.
A 15 anni l’odio era il nome della mia guerra.
Purificami nel fiume!
Affidami al dolore della guerra della vita!
Passati i 20 anni mio padre mi disse
che la vita è come la guerra.
Le mani consumate. 25 anni di guerra.
A 30 anni mi sono svegliato al suono delle anime in guerra.
Attraverserò, sepolto con la bandiera della mia guerra.

COLLAPSING – COLLASSARE

Vedo il peso di un’inutile morte risiedere in te.
Ora fai il tuo ultimo respiro!
Espira la verità!
Vedo la paura che non resti niente.
I frammenti inerti della giovinezza.
Ce l’hai dentro e la percepisco anch’io.
Compiango la tua cecità.
Morirò al tuo fianco e inghiottirò l’oscurità.
Appartengo alla disperazione.
Collassare su se stessi.
Non so nemmeno perché ci provo.
Collassare su se stessi.
Non so perché lo neghi.
So che in te la luce si affievolisce e sta morendo
e conosco il dolore che hai dentro.
Lo percepisco anch’io.

THIS IS THE LINE – QUESTA E’ LA STRADA

Il fuoco ci circonda in una quiete purificatrice.
Lasciate che la corruzione scorra come veleno!
La cicatrice. Quel segno ci ricorda il dolore,
spezzando le ossa che si distenderanno ancora.
Ora ci alzeremo per conquistarli tutti.
Molti ci sfideranno e molti cadranno.
Portateci i vostri vigliacchi e i malvagi di pensiero!
Gli metteremo un cappio al collo.
Feccia della terra!
Potere dell’aria!
Volevate il mondo,
ma vi seppelliremo qui.
E’ una guerra e noi siamo la lama.
Questa è la strada.
Tutto ciò che hanno costruito lo distruggeremo.
Questa è la strada.
Anche se vi batterete, non farete ritorno,
perché quando saremo sul campo i vostri templi bruceranno
e verranno sparse le ceneri su ogni tomba
in onore di coloro che avete tradito.
Da che parte stai tu?

DRIVING NAILS – AFFONDARE LE UNGHIE

Ero la luce.
Ero il cuore sereno.
Ero il luogo in cui dimoravamo
e, quando il freddo distruggeva la tua vita,
ero il calore che sentivi.
Che cosa sono diventato?
I pensieri, come ombre, crescono nella mia mente.
Che cosa sono diventato?
Qualcosa dentro di me
sta affondando le unghie nella mia anima.
Angeli alla mia porta.
Sta affondando le unghie nella mia anima.
C’è qualcosa dentro di me.
Ero il sangue nel tuo cuore infranto.
Ero la pietra che reggevi.
Chiudo gli occhi e ti cerco,
ripercorrendo ogni mio passo.

THE WORLD IS A THORN – IL MONDO E’ UNA SPINA

Il maglio è disceso insieme a tutto il resto.
Ci si aspetta che ci accontentiamo?
Diffondete tra noi la peste! Portateci via!
Il domani è annerito con le ceneri del presente.
Non capite che il tessuto dei nostri standard si sta logorando?
Vedete che il mondo è in una fossa
per opera degli schiavi?
Non mi inchinerò di fronte all’uomo.
Non mi inchinerò di fronte ai governi.
Non mi fido di un sistema fallito di concupiscenza auto-avverata.
Non amerò un mondo in cui il mio Dio viene preso in giro.
Mi oppongo.
Oh, un bacio sulla testa del serpente.
Camminiamo sulla strada dell’inganno come morti viventi.
Non sentite che il terreno del vostro potere discrezionale cede?
Rifiuto della speranza. Soluzioni di morte.
La verità viene sepolta sotto montagne di bugie.
E’ questo che tentate di vendermi.
Un nulla soggettivo.
Volete ficcarmi il vostro malessere in gola.
Lasciate che respiri la verità!
Non mi inchinerò di fronte all’uomo.
Non mi inchinerò di fronte ai governi.
Non mi inchinerò di fronte all’avidità.
Non mi inchinerò di fronte alla falsa speranza.
Non mi inchinerò di fronte all’io.
Non mi inchinerò di fronte al codice moderno.
Non venderò la mia anima a un mondo morto.
Mi oppongo.

TIE THIS AROUND YOUR NECK – LEGATI QUESTA INTORNO AL COLLO

Questa è l’epoca dei morti.
La generazione dei pagani e di chi segue se stesso.
Potete sentire le ossa schiantarsi sotto i nostri piedi
e il sangue del desiderio macchiarci i denti.
Ci nutriamo di dolore, di disturbi e di delusione.
E’ la corruzione della piaga moderna
e in questo regno senza Dio i pagani diranno:
“Legati questa intorno al collo!”
Stolti!
Risparmia il fiato, figlio mio!
Vai a casa! Il tempo ti darà la caccia e ti condurrà all’inferno.
Ho sentito qualsiasi frase vuota.
Ogni maledizione e ogni parola che avete ridefinito.
Volterò le spalle alla tempesta in arrivo.
Non giacerò in una tomba,
ma rinascerò.
E loro dicono:
“Legati questa intorno al collo!”
Stolti!
Regna la confusione.
E’ l’orgoglio di un gregge senza speranza,
cieco alla volontà e cieco alla parola.
Affonderanno tra le regole dell’uomo,
inermi e da soli.

JUST BREATHE – RESPIRA

Così ora ci provi,
ma la lama è pronta a tagliarti di nuovo.
Senza nessun risultato.
Questa soluzione divina è stata pensata per farti fuori.
Apparentemente infinita, ricorda un debito.
Vuota e senza nome. Dov’è la fine?
Soffrire per resistere ancora a una dolce perdita.
Per tornare a provare qualcosa.
Questo è reale.
Respira! Torna a soffrire!
Guardati alle spalle!
Resta nella scia e respira!
In attesa della fine, combatti!
Non è finita.
Un singolo tocco frantumerà più avanti il tuo corrotto stato mentale
e hai scavato una via affinché il rimpianto ti porti sempre più in là.
Non è finita.

SHALLOW WATER – ACQUE BASSE

Ricorda l’ammonimento che diceva:
“Raccoglierai quanto hai seminato”.
La tomba dove giaci è il letto che ti sei preparato.
Resterai nel dolore che ti sei creato.
Guarda! Ogni ferita è una scelta che hai fatto.
Ogni scelta è una promessa che hai stretto.
Che abbiano pietà del tuo destino, codardo!
Avanza come un sonnambulo al richiamo del Cielo!
Non c’è una foresta per gli alberi.
Disimpara ogni passo che hai fatto!
Ti costringerà sulle ginocchia.
Cammina in acque basse,
lontano dal peso e dal fardello del sacrificio!
Figli e figlie, pregate per la pioggia!
Che possa redimere il vostro sguardo!
Ora abbiamo capito a cosa porta l’auto-compiacimento,
mentre i ciechi prendono il comando.
Scavate in profondità dove avete sepolto la vostra anima,
fino al fiume in cui sanguina!
Prendete una posizione che sia per sempre
prima che vi travolga!

FEEL AS THOUGH YOU COULD – SENTITI COME SE POTESSI

Ribellione.
Oh, vuota gioventù dalle emozioni a buon mercato simili a sabbia!
Segui la tua volontà!
Scava in profondità e seppelliscici la verità!
Macchia sociale. Rottame di uno stronzetto. Difetto di una madre.
Canta la canzone che conosci così bene!
Cantala con un piede all’inferno!
Con gli occhi spalancati e neri, voltati!
Oh, lo stolto si accorgerà
di sanguinare proprio come ogni uomo.
Gli avvoltoi volteggiano.
Sono l’aureola dei morti.
Un altro circolo vizioso.
Ingoia ciò che ti hanno dato da mangiare!
Gli avvoltoi volteggiano.
Sono l’aureola dei morti.
Un altro circolo vizioso.
Sii fedele al tuo dissenso!
In qualche modo sentiti come se potessi farlo!
In qualche modo, nella tua meschina sofferenza, distruggi tutto!
Nel rifiuto delle deboli mode e del falso odio.
E’ per questo che ti batti?
Deve essere l’errore di qualche stupido.
Ti divorerò. Ti schiaccerò.
Risorto dalle ceneri, griderai all’eternità.
Infiammati per queste parole e respira la sconfitta!
Le tue opere inutili rendono il legno e la pietra all’inferno, carne e ossa.
E’ soltanto questo.

BLOOD IN THE TEARS – SANGUE NELLE LACRIME

Non arrivate in silenzio quando vi avvicinate!
Non fatelo con passo leggero!
Non lasciatemi qui!
Appassisco lentamente nel freddo dell’inverno,
ma vado avanti come mi è stato detto.
E aspetto un segno,
come il sangue nelle lacrime dei miei nemici.
(Così capiranno) e conosceranno il dolore come dovrebbero.
Come il sangue nelle lacrime dei miei nemici.
(A me lo hai dato e ha lasciato una traccia fin dove ti trovi).
Quando sarà tranquillo e potrai ascoltarmi,
ti pregherò di portarmi via da qui.
Il rosso purificatore risveglia i morti.

 

Lascia un commento