Flow

GETHSEMANE – GETSEMANI*    
    
Piccolo specchio sul muro,    
perdona i miei peccati    
come tante volte hai già fatto prima!    
La tua imperturbabilità mi ha convinto    
che il mondo che conosco    
è al di fuori della tua portata.    
I tuoi occhi sono troppo intorpiditi per vedere    
e, anche se hai finto di provarci,    
non hai mai versato una lacrima.    
Mi vedrai risplendere    
e volteggiare con il vento ancora una volta.    
Il silenzio non può scendere a patti coi tuoi alibi,    
alla rivelazione dei cancelli del paradiso.    
Ho visto il Getsemani nei tuoi occhi    
e hai consumato la mia carne e il mio sangue.    
Hai rapito la mia anima così facilmente,    
ma è difficile persino strisciare    
quando corri dietro alla realtà.    
Sei venuto da me, come un bacio di Giuda,    
eppure sono ancora tenuto a fidarmi di te.    
Soltanto io posso estinguere la tua sete    
e purificare il tuo spirito.    
Ma continuerai a negarmi per sempre,    
finché sarò costretto a restare qui.    
Sommessamente accogli la sofferenza     
e impari che tutti noi abbiamo una croce da portare.    
Tutti noi abbiamo un motivo per morire     
e una ragione per abbandonare le nostre preoccupazioni    
e volare via.    
    
Note:    *(Il boschetto in cui fu arrestato Cristo)
    
ANGEL (COME WALK WITH ME) – ANGELO (CAMMINA CON ME)    
    
Sono solo io, amico mio.    
Il tuo Lucifero privato.    
Un angelo inviato dal cielo per le tue più profonde paure.    
Cammina con me!    
Parlami ancora mentre dormi!    
Quando ti senti debole e smarrito,    
capisco che sei proprio dentro di me.    
(Niente può essere sbagliato se non esiste il giusto).    
Tutto intorno a me.    
(L’innocente risponde con lingua contorta).    
Sono il vitello d’oro e ti offro odio e avidità.    
Sono l’altra metà e mantengo l’armonia    
silenziosamente e violentemente,    
ma sono puro nel tuo sonno.    
Quando ti senti insicuro,    
capisco che sei proprio dentro di me.    
(L’amore non può essere reale se non sai odiare).    
Tutto intorno a me.    
(Il dolore è soltanto piacere in una forma differente).    
Capisco che sei proprio dentro di me.    
(Come può esserci un paradiso se non c’è un inferno?)    
Tutto intorno a me.    
(Niente dura se va tutto troppo bene).    
Capisco che sei proprio dentro di me.    
(La bellezza non ha significato senza la Bestia).    
Tutto intorno a me.    
(Non c’è una via verso la libertà se non liberi la tua mente).    
    
A VIRTUAL LOVESTORY – UNA STORIA D’AMORE VIRTUALE    
    
Mandi un bacio color carminio,    
attraverso la tastiera, nella mia vita solitaria.    
Provo un certo piacere    
e cerco di conservarlo per tenere viva l’eccitazione.    
Santo, Santo, (ma così irreale).    
Lentamente, lentamente, (il mio cuore di circuiti si corrode).    
Dovrei morire per incontrarti nella carne.    
Per recuperare in qualche modo il dolore.    
Vorrei toccarti ed essere accarezzato    
per tornare a respirare e a vivere.    
Ti vedo dappertutto,    
venere cibernetica destinata alla castità,    
ma sono destinato a fidarmi soltanto dei miei sensi.    
Redimi l’umanità!    
Perseguitami! Odiami! (Libera la tua anima!)    
Corrompimi! Gettami via! (Abbandonami! Rafforzami!)    
    
FLOW – FLUIRE    
    
Qualche volta è semplice credere.    
Qualche volta il dolore vale la pena.    
Ti chiedi se tutti i tuoi sforzi saranno inutili.    
Discuti con le ombre sul muro    
e cerchi in ogni modo di capire    
come tutte le piccole bugie e le prediche    
possano contraddirsi.    
Perdi il senso delle cose.    
Fluisci nella tua mente,    
in un abbraccio simile all’utero di una madre.    
Fluisci e scoprirai immagini dimenticate della luna.    
Pensi che il mondo dipenda dalla tua buona volontà    
e credi che ci sia sempre qualcuno al tuo fianco    
che possa pagare il conto per te.    
Un bel viso non è abbastanza per conquistare tutto.    
Una montagna di soldi non potrà salvarti.    
Ti trovi a scivolare spalle al muro.    
Quel bel viso in cui hai riposto la tua fiducia    
si volterà e ti parlerà.    
Allora sarà troppo tardi    
e capirai di essere qualcuno che non hai mai conosciuto.    
    
CRY – PIANTO    
    
Tu sei tutto.    
Vorrei ritrovarti in ciò che faccio.    
Mentre la luna lentamente ci passa vicina,    
pronunciamo le nostre parole    
e versiamo qualche lacrima perché ci apparteniamo.    
Il buio sembra essere così luminoso stanotte.    
Tienimi stretto! Tienimi al caldo!    
Le stelle sprigionano una luce soffusa,    
sufficiente a far nascere una rosa.    
Ma chi può dire se resterai qui, amore mio?    
Chi può dire se te importerà sempre?    
Eppure sai che ci sarò sempre a confortarti    
e che farò il pagliaccio per farti ridere.    
Perché noi ci apparteniamo.    
Versa le tue lacrime di gioia!    
Versa una lacrima per me, per te e per tutto ciò che siamo!    
    
REACH OUT – SCHIUDERSI    
    
Sono un dio!    
Vivo il domani vivendo l’oggi    
(e sono troppo giovane per preoccuparmi).    
Apriti! Vedo dentro di te comunque.    
(E’ così facile essere liberi).    
Schiuditi! Vivrai in eterno.    
Schiuditi! Ti sosterrò quando le acque ti spingeranno in basso.    
Quando smetterai di chiederti il perché.    
Non esitare mai!    
Schiuditi per me,    
quando ti ritroverai tra gli oggetti smarriti!    
Quando avrai bisogno di un barlume di luce    
nella flessione della fede.    
Schiuditi per me!    
Sono un dio!    
Ma non voglio vederti pregare.    
(La vita è troppo breve per le paternali).    
Spezza i tuoi legami e scoprirai che siamo uguali!    
(E’ facile essere me).    
Schiuditi! Ora o mai più.    
Schiuditi e oltrepassa il confine!    
Devi trovare la forza.    
Sai che sono qui per te.    
    
TELL ME WHEN I’M GONE – DIMMI QUANDO NON CI SARO’ PIU’    
    
Non ho mai potuto transigere sui miei sogni.    
Non avrei mai sacrificato la mia autostima.    
Lascia l’impronta di un tuo bacio    
sul colletto di qualcun altro!    
Annega il tuo dolore con qualche altro dollaro!    
Dimmi quando non ci sarò più!    
“Niente può durare. Non sai nulla”.    
Dacci un taglio! Chiudi quella bocca!    
Finché non sarà finita     
continuerai a scocciarmi con i tuoi clichè da quattro soldi.    
E’ veramente il momento di arrivare al punto, mia cara!    
Il sorriso da rettile sulle tue dolci labbra    
mi rivela tutto ciò che voglio sapere.    
Tieniti per te i tuoi indovinelli, per l’amor di Dio!    
Dimmi quando non ci sarò più!    
Sento che sprechi il mio tempo.    
Dimmi quando non ci sarò più,    
perché solo allora andrà bene.    
Andrà bene quando il domani mi inghiottirà.    
“Nessuno può essere domato.    
Nessuno e lo sai” continui a ripetere.    
Chiudi quella bocca, finché non sarà finita!    
Non ho mai chiesto niente,    
a parte qualcuno che accettasse il mio modo di essere.    
Maledico il giorno in cui mi hai detto:    
“Puoi perdonarmi ancora una volta?”    
Ora so a sufficienza per odiare me stesso.    
E’ dura occuparsi di qualcosa che non rispetti.    
E’ difficile mandar giù se hai il collo spezzato.    
    
HOLD ON – RESISTI    
    
Non cercare di misurare il tempo che condividiamo!    
Tutto ciò che ho fatto l’ho fatto per te.    
Chiudi gli occhi e dimmi che t’importa!    
Perché tutto ciò che sapevamo,    
so che era vero.    
Ti insegnerò come ridere e piangere    
e il mondo soccomberà al nostro orgoglio.    
Non riuscirai a resistere?    
Saremo perdonati.     
Devi soltanto resistere.    
Per te ci sarò sempre.    
So che i miei pensieri volano lontano,    
ma tutto ciò che ho fatto l’ho fatto per te.    
Per una lieve carezza vale la pena di soffrire.    
Perché tutto ciò che sapevamo,    
so che era vero.    
Ti insegnerò come amarmi.    
Nei miei sogni sei ancora tra le mie braccia.    
Non ti vedo quando chiudo gli occhi     
e sono solo con me stesso.    
Vorrei che potessi tenermi per mano almeno per un momento.    
    
CARDINAL SIN – PECCATO CARDINALE    
    
Nessuno può capire che cosa nasconde il mio sguardo.    
I miei occhi non riflettono    
e nessuno può conoscere i sogni che coltivo    
o il mondo che devo proteggere nella mia anima.    
Migliaia di re sono morti.    
Voglio sapere.    
Voglio andare dove l’orizzonte tocca il cielo.    
Raccontami tutte le tue bugie da capo!    
Le parole di giustificazione.    
Dimmi che ha un senso indagare i perché!    
Era tutto vero?    
Non m’importa se dovessi morire oggi.    
La mia storia rimarrebbe.    
Sai che non ho mai pagato    
nemmeno la metà di quanto ho ricevuto.    
Una piccola luce.    
Un secondo sguardo è tutto ciò che chiedo.    
Voglio volare.    
Voglio morire dove l’oceano lambisce la sabbia.    
Nel profondo della mia mente    
tutto è più chiaro adesso.    
Quello che ho rifiutato rimane.    
Raccontami tutte le tue bugie da capo!    
Le parole di giustificazione    
e ciò che devo fare.    
Dimmi che ha un senso indagare i perché!    
Era tutto vero?    
    
WOULD IT BE THE SAME – SAREBBE UGUALE    
    
Troppe cose potevano andare male.    
Sai bene che entrambi eravamo troppo giovani    
e che non tutto ha un significato perfetto.    
Oggi mi rivedo in te,    
ma devo trovare la mia strada.    
Ora ciò che voglio è andare avanti,    
ma quanto vorrei poter rimanere.    
Vorrei dire che mi dispiace,     
ma mi sono spinto troppo in là    
e non voglio stare in ansia per il passato    
come se fossi colpevole o come se fossi triste.    
Devo combattere per stare solo    
e per spezzare le catene.    
Come se mi mancassi, con tutto quello che avevamo.    
Come se tu fossi l’unica.    
Sarebbe ancora uguale?    
So che non dimenticherò il tuo nome    
e forse ci incontreremo ancora.    
Magari soltanto per parlare e cercare di ricordare.    
Le cose belle e quelle brutte.     
La parole dette.    
I nostri momenti felici.    
La tua toccante resa.    
Ma non c’è molto altro da dire,    
a parte il fatto che mi dispiace    
e che è andata troppo in là.    
Ora non voglio stare in ansia per il passato.    
Sono semplicemente un momento perso nel tempo.    
Capisco soltanto che in me c’è qualcosa di sbagliato.    
So soltanto di non aver raggiunto la tua mente.     
Quanto ho pianto!    
Sai che sto ancora piangendo a causa tua.    

Lascia un commento