Im auge des sturms

TESTI MANCANTI

IM AUGE DES STURMS – NELL’OCCHIO DEL CICLONE  

Non ho idea del perché dovresti andare avanti
quando tutto ti ritorna,
né perché proseguire
quando non ne vale la pena.
Quanto a lungo vuoi affondare?
I paraocchi t’impediscono la vista.
La tempesta sta crescendo,
ma sembra che non ti interessi.
Eppure ti senti libera.
Eppure il mondo intorno a te vortica tra le macerie.
Questo peso è gravoso come piombo.
Tuttavia nell’occhio del ciclone
il cielo è libero da nuvole.
Fai soltanto ciò che più ti piace
e del resto non ti importa.
Il tuo parere è l’unica cosa che conta
e hai una sola opzione.
Per quanto ancora vuoi mentire a te stessa?
Te le suoni e te le canti.
Quante volte ancora ti tradirò?
Congratulazioni! Bell’autogol!

REVOLUTION – RIVOLUZIONE

E’ proprio come fosse un sogno.
E’ come una stanza vuota.
E’ sbagliato. Non è reale.
Sai perfettamente che ho ragione.
Non c’è né buio, né luce.
Non c’è terra in vista.
E’ un’idiozia senza speranza.
Dimmi che sei pronto!
Sento il tuo cuore gridare.
Abbiamo un’ aspirazione.
Rivoluzione!
E’ tempo di una rivoluzione!
Tieni duro!
Siamo tutti noi contro gli altri
e nuotiamo controcorrente.
Rivoluzione!
Riesci a vedere il muro che si sgretola?
Riesci a vedere un nuovo mondo?
Tutto gira soltanto in cerchio
e la direzione è sempre la stessa.
Gli sguardi sono spenti.
Non voglio vivere in bianco e nero.
E’ solo tutta una teoria?
Questa è l’occasione!
E’ una lotta contro il tempo,
ma significa avere un’ambizione.
Rivoluzione!
Sì, questo di oggi non è un test.
Siamo tutti noi contro gli altri
e nuotiamo controcorrente.
Vivi la nostra stessa ambizione!
Lascia che accada oggi!
Avanti! Prendiamoci questo rischio!
Siamo l’upgrade della tua versione.

TREIBSAND – SABBIE MOBILI

Fumo nero sull’orizzonte.
La terra indossa il suo vestito scuro.
Ne ha passate troppe
e non vi è rimasto molto.
Ma essa combatte e sopravvive
in un modo suo particolare.
E’ arrivato il momento.
E’ quello che è successo.
L’umanità vive il suo ultimo viaggio.
Tutto intorno a me sprofonda nella sabbia.
Non vorrei darvi pensiero,
ma sembrate non voler capire.
Non avete visto i segni?
Nuvole scure si raccolgono
e le foreste sono in fiamme.
Il sole sta prosciugando tutti i laghi
e non c’è più acqua.
La terra si spacca
e la lava vi scorre inarrestabile.
Il clima sta cambiando, da freddo a caldo.
La nostra ignoranza ha un prezzo.
Siete troppo sordi per ascoltare
e troppo ciechi per vedere.

KOMM MIT MIR – VIENI CON ME

Vieni con me!
Prendimi per mano!
Ti porterò in spiaggia.
Ti mostrerò chi e che cosa sei
e tutto ciò che ti sei persa,
qui in piedi sulla sabbia.
Avanti! Diventiamo amici!
Non sarai più sola,
ma quando il vento girerà
forse potrebbe essere troppo tardi.
Vieni con me!
Facciamo un giro!
Vieni con me verso l’infinito!
Sì, vieni con me!
Galleggiamo in un mondo oltre il tempo e lo spazio!
La brace segue il fuoco
e la corrente segue la marea.
L’acqua trascina via la sabbia
e la tua vita è ancora lì.
Il respiro fa una pausa.
Quando arriverà la marea dovrò andare,
perché il mare non si ferma
e la spiaggia non ci sarà più.
Dov’è la tua vita adesso?
Sì, io e te ora siamo una cosa sola
e la tua esistenza mi appartiene.
Il mio mondo è anche tuo,
ma cosa mi hai dato in cambio?

PARANOIA – PARANOIA

Un dannato ragno velenoso si arrampica sulla parete
e diventi bianca come la morte.
Le ginocchia ti tremano 
quando vai dal dottore.
Subito ti convinci di avere la peste o l’AIDS
ed eviti qualunque contatto 
perché hai il terrore di un’epidemia.
Non sali in ascensore perché vai nel panico.
Non c’è abbastanza spazio.
Paranoia!
Di certo non sei a tuo agio con la vita.
Paranoia!
La sera, quando vai a dormire,
tieni la luce accesa.
Zombi e vampiri ti fanno visita.
Cammini perché hai paura di salire in auto.
(Paranoia).
Non prendi gli aerei per la paura che si schiantino.
(Paranoia).
Non passeggi sui ponti perché temi di cadere di sotto
ed eviti i grandi magazzini perché lì dentro impazzisci.
Sei paranoica!
Paranoia!
Di certo non sei a tuo agio con la vita.
Paranoia!
Non vai da nessuna parte
e per troppo tempo non hai saputo affrontare la paura.
Credi che la sfortuna ti perseguiti
e vedi il pericolo in ogni cosa.
Paranoia!

SCHATTENLAUFER – IL CAVALIERE

PURPLE HAZE – NEBBIA PORPORA

Una nebbia porpora si addensa nel mio cervello.
Ultimamente le cose non sembrano più le stesse.
Mi comporto in modo divertente, 
ma non so nemmeno il perché.
Scusatemi mentre bacio il cielo!
La nebbia porpora è dappertutto.
Non so se sto andando su o giù.
Sono felice o disperato?
Qualunque sia la risposta,
quella ragazza mi ha stregato.
Aiutatemi, vi prego!
Una nebbia porpora si addensa nei miei occhi.
Non so nemmeno se sia giorno o notte.
Mi stai facendo impazzire.
E soltanto il domani o è la fine dei tempi?
Aiutatemi, vi prego!

Lascia un commento