Call of Avernus

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Doom
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

LIVING FAST IN AN ANCIENT LAND – VIVERE VELOCEMENTE IN UNA TERRA ANTICA

Comincio a pormi delle domande
e comincio a percepire la luce imminente,
ma non potrò mai essere libera,
poiché appartengo agli angeli di un altro mondo.
Perché non ti accorgi quando prego?
Il sole splenderà sempre su un altro giorno.
Il suolo brucia e io sono in ginocchio.
La luce del sole passa sulla terra.
Il momento è questo per la nostra grande nascita.
Viviamo velocemente in una terra antica.
Non posso sedermi qui ad aspettare.
Ti racconterò del mondo delle nostre verità,
ma non attenderò per sempre,
perché voglio essere libera dalle loro anime.
Viaggio tra i pianeti e volo sopra le montagne.
Discendo fino al mare,
perché sono finalmente libera dalle loro anime.

CALL OF AVERNUS – IL RICHIAMO DELL’AVERNO*

Cammino sul ciglio nella bruma del mattino,
evocando ombre mentre la terra vulcanica sprofonda nel lago.
Maledizioni sospese.
Avverto la loro presenza.
Ora, nell’altro mondo, stregoni strisciano sulla terra brulla.
Le acque scorrono in profondità. Le sento.
Sì, le sento nell’aria tutt’intorno
e uccelli cadono dal cielo.
Il portone comincia ad aprirsi
e inizia ad attirarmi all’interno.
Sento l’oscuro richiamo dell’antico Averno.

Note: *(Nome associato all’oltretomba o agli inferi)

SONG OF THE SUN – CANZONE DEL SOLE

Probabilmente ora è troppo semplice
utilizzare il passato per mostrarmi
come la ruota continua a girare
e si aggrappa alle ombre del sole.
La nebbia si adagia sul lago,
sotto la mia decadenza e un freddo fuoco.
L’inverno si fa strada fino al mio cuore
e la luce solare scende più avanti sul sentiero.
Canta la canzone del sole
e lascia che l’imbrunire ci smuova tutti!
Lascia che i raggi della luna danzino sul placido fiume!
Sì, è la canzone del sole che si ode quando il giorno declina.
Permette alle ore notturne di brillare sull’antica Terra.
Ora il deserto scompare rapidamente.
Resisteremo lontani dal nulla?
Il silenzio si affretta ad attirarmi
e sogno il gelido tramonto.
Terre magiche presto saranno nostre,
fluttuando sul mare quieto.
Forse vedremo un altro giorno.
Allora perché i miei cieli azzurri volgono al grigio?
La luce del sole spezza le mie fondamenta
con i porporini raggi del giorno
oppure sono persa in racconti di montagna
e galleggio lontano da qui?
Giungerò alla mia destinazione?
Madre Terra possiede la chiave.
Canta canzoni su antichi pianeti,
mentre la luce del sole è prossima.

MAGICK LANTYRN – LANTERNA MAGICA

Donna scarlatta. Puttana dei cieli.
L’astuta della luna che porta le ali della neve.
Pan* elargisce grappoli di Bacco**.
Ecate*** offre una magica mascherata.

Note: *(Divinità silvana con l’aspetto di un satiro)
**(Dio del vino)
***(Dea oscura delle arti magiche)

ETERNAL SEA – MARE ETERNO

L’occhio magico emerge dalle acque
e racconta storie mai narrate del passato, del presente e del futuro.
Il mondo invecchia.
Fluttua nel vento ora! Il mare sembra essere calmo.
Fluttua nel vento ora! Sarà un viaggio sul mare eterno.
Il giorno giunge al suo epilogo
e la luce del sole affonda nei sogni.
Il giorno giunge al suo epilogo.
Sarà un viaggio sul mare eterno.
Fluttuando su una creatura che si alimenta di fango,
ci dirigiamo dove il sole tocca la terra.
La destinazione è sconosciuta,
ma io sono esattamente dove voglio essere.

DANCE OF DYONISUS – DANZA DI DIONISO

Non ho mai creduto, né saputo
che il dio della vite potesse coincidere con il dio della terra.
Oh, guarda come danzi nel mattino!
Oh, Dioniso è qui!
Oh, guarda come danzi nella sera!
Sono i momenti del sacrificio che temo.
Ella porta la torcia fino in fondo alla stanza
ed egli avvolge la terra con la melodia di madre Natura.

Note: *(Divinità della terra e della natura, a volte associato al dio romano Bacco)

CIRCLE OF STONE – CERCHIO DI PIETRE

Entrate nel tempio e danzate tra i magici colori!
Ora guardate il mondo con leggerezza,
poiché con leggerezza luccica il fiume!
Danzate sulla collina! Sulla leggiadra luna!

HIGHER – PIU’ IN ALTO

Non sei il solo sotto il sole a temere per ciò che possiedi
e non riuscirai mai a capire che cosa c’è davvero là.
Senza mai invecchiare
i nostri cammini s’incroceranno e curveranno.
Continuerai a inciampare andando avanti nel mondo in cui siamo
e mi porterai più in alto di quanto sia mai stata.
Non sei il solo sotto il sole a temere per ciò che possiedi
e non riuscirai mai a capire che cosa c’è davvero là.
Senza mai invecchiare
i nostri cammini s’incroceranno e curveranno
e il tuo punto più basso è più alto di quanto tu possa pensare.

HERMETIC ORDER OF THE GOLDEN DAWN – L’ORDINE ERMETICO DELL’ALBA DORATA

Lei si staccò da lui e si avvicinò ancora più bella.
Avrebbe lottato per la sua vita, non più per il suo sangue.
L’odore dell’uomo la impregnava.
Ancora un passo e sarebbe scattata.
Con parole oscene premette le sue labbra contro le sue.
Lui la prese sotto braccio e la riempì di male.
Una luce blu le cingeva il capo
e i suoi capelli dorati divennero bianchi.
La sua pelle delicata si raggrinzì
e i suoi occhi si offuscarono come peltro e vino.
La mistica megera maledetta scappò dalla stanza.
E’ l’ermetico ordine dell’Alba dorata.

Lascia un commento