In the shadow of the inverted cross

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Doom / Epic
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

THE DARK TOWER OF THE SORCERER – L’OSCURA TORRE DELLO STREGONE

Il silenzio è doloroso.
Stanotte il villaggio ha paura,
appena l’oscurità divora tutta la luce.
In ogni cuore e in ogni anima
brilla una scintilla di vita,
ma non c’è un domani. Nessuna speranza.
Occhi maligni sotto una maschera.
Macchinari per allestire l’inferno.
La luna diabolica. Una vita di sventura.
Si affonda nella follia.
La gente obbedisce
e teme il nero potere dello stregone.
Non ci si può più nascondere
all’oscura torre dello stregone.
Sta preparando un esercito
per conquistare ogni luogo.
Userà ogni suo potere per trionfare.
Quando avrà finito,
verrà il momento e a migliaia marceranno nella notte.
Una tempesta di morte si diffonderà sulla terra.
Ricacciate indietro la vostra paura!
Il giorno è imminente.
Ascenderemo al paradiso
e sentiremo le trombe suonare.
Il giorno è imminente.

SUMERIAN SCRIPT – TESTI SUMERI

Cinquemila anni fa, in principio,
alle origini del mondo,
i simboli venivano incisi sull’argilla
come segni sacri nascosti in grotte segrete.
Che cosa abbiamo fatto?
Il male si è svegliato
e ora ci troviamo in cammino verso la sventura.
Abbiamo alterato l’equilibrio del potere
e interpretato quei segni.
Sono riportati su testi sumeri.
Vediamo il mondo collassare.
Caos e panico.
La paura si riflette nei nostri occhi.
Abbiamo aperto una fenditura su una tenebrosa dimensione
e il genere umano finirà sulle ginocchia.

LAKE OF THE LOST SOULS – IL LAGO DELLE ANIME PERDUTE

Dalla nebbia emerge una processione.
Una lenta, ma determinata fila
che vuole far rispettare la legge.
E’ legato e gli hanno tagliato la lingua.
L’eretico ha diffuso sinistre menzogne troppo a lungo.
Quando spuntano i primi raggi del sole
lasciano le rive immerse nella foschia.
L’uomo ormai muto è in lacrime.
Non vedrà mai più un’alba.
Lo sciabordio delle acque sbatte sulla chiglia,
mentre gli anziani recitano le preghiere.
Questa è la fine.
Bugie. Non ha fatto altro che errori.
L’eretico ha diffuso parole sataniche troppo a lungo.
Quando spuntano i primi raggi del sole
lasciano le rive immerse nella foschia.
L’uomo ormai muto è in lacrime.
Ha seguito il sentiero del peccato
e ora ne sta pagando il prezzo.
Come una pietra cade e affonda
e la sua anima non ascenderà più.

EXORCISE THE DEMON – ESORCIZZARE IL DEMONE

Grazie al potere conferitoci da Dio
ti invitiamo ad andartene.
“Sputo sulla vostra croce!
Le vostre ingenue parole non significano niente per me”.
Ti scacciamo, demone! Bestia delle tenebre!
“Vi rido in faccia
e soffoco le vostre braci morenti”.
La dottrina e la nostra fede ti rigetteranno all’inferno.
Per le nostre sante vesti serviamo le Sacre Scritture.
Ascolta le parole sacre! Devi tornare tra le fiamme.
Vattene! Striscia di nuovo nella tua antica cripta!
Esorcizziamo il demone!
Purifichiamo la sua anima!
Cedi alle nostre preghiere! Lasciala stare!
“Le infliggerò dolore e mi ciberò della carne delle sue ossa”.
Abbiamo formato un sacro cerchio di fede.
“Non la salverà dal sangue che bramo”.
Dio prevarrà e vinceremo la battaglia.
“La tenebra eterna divorerà la sua miserabile vita”.
In nome di Dio la salveremo dal tormento e dalla sofferenza.
“Tutti i vostri stupidi sforzi sono assolutamente inutili”.

IN THE SHADOW OF THE INVERTED CROSS – NELL’OMBRA DELLA CROCE ROVESCIATA

Abbiamo voltato le spalle a Dio
e non abbiamo più pronunciato il suo nome.
Le Sacre Scritture sono diventate un libro di menzogne.
Abbiamo sepolto la fede per poter vivere una vita di vergogna
e ora è giunto il momento di pagarne il prezzo.
Una malvagia oscurità si avvicina
e il male sorge.
Espieranno i nostri peccati mortali.
Tutti moriremo.
Gli angeli bruciano e cadono a terra come foglie.
Si dimenano e si contorcono
nell’ombra della croce rovesciata.
La notte sarà eterna.
Il male ha prevalso.
Abbiamo superato il punto di non ritorno.
Agonia e dolore. Le nostre anime sono state fatte schiave
e per sempre bruceranno.

PRAYERS FOR A KING – PREGHIERE PER UN RE

Un vento desolante sussurra il suo nome.
Scruto il campo di battaglia dalle mura del castello.
Frecce spezzate, spade e scudi macchiati di sangue.
Volti di soldati distorti dal dolore.
Attraverso la nebbia vedo il nero destriero del re.
Se esisti Dio, ti prego, dammi la forza di onorare la corona!
Aprite i cancelli!
Il re sta morendo. Presto, prima che sia troppo tardi!
Oh, ascolta le mie preghiere!
Mio padre sta morendo.
Sono afflitto nel cuore e nell’anima.
Ricordate il suo nome!
Ora accogliete il nuovo re incoronato!
Reclamo la mia eredità e avrò la mia vendetta.
Temete la mia ritorsione!
Nessun perdono! Nessun rimorso!
Brucerò di rabbia e scatenerò l’inferno.
Attraverso la nebbia cavalco il nero destriero del re.
Se esisti Dio, ti prego, dammi la forza di onorare la corona!
Aprite i cancelli!
La vendetta mi chiama.
Nessuno si salverà dal mio odio.
Oh, ascolta le mie preghiere!
Gli angeli mi invocano.
Il mio cuore brucia nella disperazione.

THE GATES OF HELL – I CANCELLI DELL’INFERNO

Non temo il dolore.
La mia rabbia verrà scatenata.
L’odio cresce rapidamente.
La vendetta è dolce.
Si inginocchieranno ai miei piedi.
La pietà ha smesso di esistere.
Non mi pentirò del mio peccato.
Scorre fuoco nelle mie vene.
La mia anima è dannata e seguo il mio destino.
Attraverserò al suono delle campane i cancelli dell’inferno.
So che brucerò.
Non posso tornare indietro.
Le fiamme vorticano alte.
Sentirete il mio respiro,
messaggero di morte
e affronterete i miei più intimi desideri.
La mia anima è dannata e seguo il mio destino.
Nessuno potrà infrangere l’incantesimo.
Il mio cuore è gelido e non provo compassione.
Attraverserò al suono delle campane i cancelli dell’inferno.

PAGANS DANCE – DANZA PAGANA

La luce lunare gli indica la strada
e li guida attraverso la bruma.
In questa notte infestata le menti deboli obbediscono
e i credenti malvagi prevalgono.
Sai infrangere il sacro patto?
Sai guarirli dal loro dolore?
Sai purificarli dai loro peccati?
Una fanciulla rivestita di fiori e seta
è riversa sull’altare della morte
per essere sacrificata in onore di Bal*.
Ascoltatelo e inchinatevi al suo richiamo!
Ciechi e posseduti dal male,
Satana sussurra i loro nomi.
Stanotte si consuma la danza pagana.
Le torce bruciano e illuminano l’oscurità dei boschi.
Presto cadranno in trance.
Grideranno e brameranno,
circondati da cappucci senza volto.
Guardate! Una figura appare.
Tiene stretta la Daga del Destino.
In un lampo di luce distinguono l’odio nel suo sguardo,
mentre comincia a cadere la pioggia.

Note: *(Divinità cananea assimilata come demonio dalla religione cristiana)

Lascia un commento